Samsung: cellulari ad acqua nel 2010

Al vaglio un interessante progetto da Samsung per creare batterie che autogenerano idrogeno dall'acqua

da , il

    water power

    Samsung è ormai a detta di tutti la più prolifica produttrice di cellulari, con almeno un modello nuovo a settimana. Ma non si limita solo a sfornare slider, clamshell e candybar a profusione, si impegna anche nella ricerca di nuove tecnologie e innovazioni tecnologiche. Come ad esempio la gustosissima micro fuell cell e il generatore d’idrogeno

    Eh si perchè parliamo tanto di energia pulita e rinnovabile, poi nei device di maggior utilizzo non c’è altra alternativa che attaccarsi alla presa della corrente a meno di non comprare un raro e costoso micro pannello solare (esiste già). Ma nel 2010 dovrebbero uscire in commercio cellulari alimentati niente meno che a acqua, almeno così afferma la sezione Samsung Electro-Mechanics che sta lavorando ai prototipi.

    Così quando passeggiate nel parco e avete sete potete anche ricaricare il cellulare con un po’ di acqua della fontanella! Il tutto grazie a componenti micro come una fuel cell e un generatore di idrogeno.

    “Quando lo strumento è acceso, acqua e metallo presente nel cellulare producono idrogeno in stato gassoso – spiega Oh Yong-soo, vice presidente del centro ricerca Samsung Electro-Mechanics – il gas poi va nella fuel cell dove reagisce con l’ossigeno dell’aria generando energia a 3 Watt”.

    Insomma a differenza delle altre fuel cell, quella di Samsung non ha bisogno di Metanolo ma solo di acqua per produrre idrogeno. Le batterie poi avrebbero un’autonomia di 10 ore in chiamata, circa il doppio delle batterie tradizionali.