Wimax: i partecipanti per le licenze

Tutti i partecipanti all'asta per le macroaree del Wimax: ci sono anche Telecom Italia, Wind e Fastweb

da , il

    Paolo Gentiloni

    Paolo Gentiloni (foto su) è pronto ad aprire le buste con le offerte delle 29 aziende che si giocheranno le licenze per la gestione del Wimax in Italia: è la tanto attesa svolta verso un futuro di connessioni senza fili ovunqe, pieno di servizi, accessibili a tutti, a basso costo (non è detto, si spera). Vediamo quali sono le pretendenti

    Il Ministro delle Comunicazioni farà da tramite per licenziatare le aziende su territorio nazionale, regionale, anche provinciale visto che ogni antenna WiMAX può coprire un’area di 50 Km a 70 Mbps. La base d’asta per ogni singola licenza partiva da 45 milioni di euro per 15 anni. Ecco le aziende, notare Telecom, Wind e Fastweb

    1. Mercurio Fvg Spa

    2. Brennercom Spa

    3. Consorzio Bit Valley

    4. Telecom Italia Spa

    5. Central Com Spa

    6. Tourist Ferry-boat Srl – Temix Spa – Medianet Comunicazioni Srl

    7. A. F.t. Spa

    8. System House Srl

    9. Infracom Italia Spa – Acantho Spa

    10. Uno Communications Spa

    11. Ribes Informatica Spa- Hal Service – Lan Service – Informatica System – Tex97 – B. B.bell

    12. Teleinform Spa

    13. Ariadsl Spa

    14. Elettronica Industriale Spa

    15. Energia E Territorio Spa

    16. Progetto Due S. R.l.

    17. Trentino Network Srl

    18. Abruzzo Engineering S. C.p. A.

    19. Toto Costruzioni Generali Spa

    20. Assomax Srl – Nettare Srl

    21. E-via Gruppo Retelit

    22. Flynet Spa

    23. Dci Srl Unipersonale

    24. Media P. A. Srl

    25. Mgm Productions Srl – Profit Group Spa

    26. City Carrier Srl

    27. Wind Telecomunicazioni Spa

    28. Fastweb Spa

    29. New Telecommunications Srl – Memo Srl – Fin.se.co. Spa – Itq Consulting Srl – New Television Srl