L’Enel e la Lucciola Genji

L’Enel e la Lucciola Genji
da in Innovazioni Tecnologiche, Led

    genji


    Ne avevamo parlato più di due anni
    , fa, ora possiamo aspettarci un’uscita in commercio in brevi tempi della prima lampadina di vera luce fredda, merito degli studi sulla Luciola Crociata Motrschulsky, nome latino della più conosciuta Lucciola Genji (foto su). La nostra amica Genji produce una luce dall’incredibile efficienza. Da Enel.si ci sarà l’esclusiva italiana.

    Il professore Cesar P. Pelide del MIT di Boston, che ha lavorato al progetto, spiega “una lampadina domestica tradizionale ha un’efficienza di appena il 10% vuol dire che il 90% di energia è dispersa, sprecata sotto forma di calore; con le luci fluorescenti si sale al 20%, mentre il LED è uno dei più convenienti, con il 30%. L’efficienza della Luciola Crociata Motschulsky è addirittura del 90%!”.
    Il team del MIT è riuscito a scendere a livello molecolare fino alla struttura delle proteine causa di tale luce, poi ha cambiato la composizione chimica dell’enzima bioluminescente luciferasi, per poter variare a piacimento lo spettro da un colore giallo-verde a un arancione e a un rosso.

    Allo stesso modo traendo l’enzima luciferasi corrispondente dalla lucciola di mare (Vargula hilgendorfii) che si illumina di blu e della lucciola calamaro (Watasenia scintillans) che invece è rosso vivo, si potrà disporre dei colori primari, ma questa è un’applicazione che verrà sviluppata in futuro, “Per il 2009 – aggiunge Pelide – e questa volta l’innovazione potrebbe interessare non solo il mondo dell’energia ma anche quello della tv”.
    La lampada speciale Enel si chiamerà Genji e si potrà trovare a un prezzo di 29.99 euro.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni TecnologicheLed
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI