Giampaolo Giuliani e il Radon: il terremoto era prevedibile?

Giampaolo Giuliani e il Radon: il terremoto era prevedibile?

Giampaolo Giuliani

Giampaolo Giuliani è un tecnico e ricercatore del laboratorio nazionale di fisica del Gran Sasso al centro della cronaca in queste ore dopo il tremendo terremoto che ha colpito l’Abruzzo. Con i suoi studi sul gas Radon aveva lanciato l’allarme qualche settimana fa ed era stato accusato di allarmismo da Bertolaso.

  • Giampaolo Giuliani
  • Giampaolo Giuliani Terremoto
  • Previsione Terremoto

La vicenda è molto più complicata di quanto si può pensare in un primo momento. Giampaolo Giuliani ha elaborato un sistema di monitoraggio dei livelli di Radon, un gas radioattivo che viene liberato dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate. E’ una sorta di campanello di allarme che potrebbe avvertire dell’imminente sisma anche a distanza di 100-150 km.

Lo sciame di scosse che ha interessato l’Abruzzo ormai da qualche mese quest’anno è stato più intenso del solito “Per via dela posizione di perielio ossia di vicinanza maggiore al sole del sistema Terra-Luna con Venere allineato – spiegava lo stesso Giuliani in un’intervista a DonneDemocratiche il 24 Marzo (ecco la cache di Google, ora il sito è subissato di visite ed è crashato) – ma mi sento di tranquillizzare la popolazione, verso fine di Marzo lo sciame sismico terminerà”. Aveva detto così Giuliani, ma i suoi rilevatori l’avevano nuovamente fatto scattare in piedi il giorno 29 quando ha fatto sentire forte la sua voce “Ci sarà un forte terremoto il 29 Marzo”. Una scossa (non di enorme entità) ha in effetti interessato Sulmona, ma lo scienziato è stato denunciato per procurato allarme.

previsioni terremoti

A molti giornalisti sarebbe arrivato il grafico qui sopra nella giornata di ieri. Come è evidente il livello di Randon Radon è aumentato nei giorni immediatamente precedenti la scossa di questa notte. Giampaolo Giuliani è stato contattato da Affaritaliani.it e da altri organi di stampa. Il suo stato d’animo è ovviamente pervaso da frustrazione “Pretendo le scuse da Boschi (il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha pubblicato sul sito in queste ore una smentita sulla prevedibilità dei terremoti) e Bertolaso per tutti i morti che ci sono stati oggi. Hanno dichiarato il falso domenica scorsa e ho testimoni. La mia previsione purtroppo era giusta”

I 5 Precursori sismici sviluppati da Giuliani si trovano a Coppito, nel Laboratorio del Gran Sasso, presso la scuola De Amicis, a Fagnano e a Pineto tutti a più di 3 metri sotto terra. Captano i dati e li comunicano repentinamente. E ora? Si darà più credito a Giuliani nonostante l’alto prezzo pagato?

C’è da dire che la tecnologia che sta dietro queste previsioni può essere notevolmente ampliata e perfezionata da più macchinari ora che si è appurato che non certo campata per aria. Rimane sempre però una grande incognita: è possibile forse prevedere che ci sarà una scossa sismica, ma non ancora con precisione assolutadove e quando così da fornire segnalazioni mirate e salvifiche. Speriamo l’hitech nei prossimi tempi aiuti a colmare queste lacune e che si ascoltino gli esperti un po’ di più

641

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 06/04/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Gohan 6 aprile 2009 11:56

cmq il gas è il RADON non Randon

Rispondi Segnala abuso
Fabio 6 aprile 2009 14:14

Date soldi a Giuliani per le ricerche, e mettete in galera Bertolaso e i suoi soci, che hanno sulla coscenza tutti questi morti di oggi. Giuliani la storia ci insegna che a pagare sono sempre i più deboli, Bertolaso agli arresti…

Rispondi Segnala abuso
Geologo 12 aprile 2009 15:08

non è possibile prevedere un terremoto con le emissioni del radon. è stato un caso!

Segnala abuso
Giovanni Tringali 12 aprile 2009 21:31

Il radon non consente di prevedere con esattezza il giorno e l’ora oppure l’esatta localizzazione del fuoco sismico, tuttavia questo geogas è un sicuro precursore di eventi sismici. A mio parere i ricercatori dell’INGV dovrebbero fare meno pubblicazioni scientifiche banali e dedicarsi invece allo studio della prevedibilità degli eventi sismici. A mio parere troppi soldi vengono sprecati per ricerche che servono solo ad accrescere i curricula di ricercatori pagati dallo stato ma che comunque non hanno ricadute pratiche. Il dovere morale del dott. Boschi e dei suoi centinaia di ricercatori e quello di evitare che l’INGV sia un inutile cronologia di eventi sismici ma un Ente che investe nella ricerca concreta ed utile per tutelare l’incolumità dei cittadini italiani. Per questo vengono finanziati e per questo dovrebbero lavorare. Inoltre non ritengo giusto che le Università siano state espropriate della possibilità di fare ricerca nel campo della geofisica e che l’INGV detenga il monopolio senza che vi possa essere dialogo e contradittorio tra i vari ricercatori appartenenti anche ad altri Enti. Giuliani doveva essere ascoltato. Non è un impecille!!!

Segnala abuso
Luke 6 aprile 2009 16:04

Al solito, prevedo che i vari matrix, porta a porta ecc… chiameranno Giuliani, Bertolaso sara’ il capro espiatorio (non che non abbia le sue colpe eh), poi tra un mesetto ci si dimentichera’ e le tv trasmetteranno altro.
E la classica italia di merda andra’ avanti come se nulla fosse, ricostruendo tutto con materiale scadente e senza guardare le norme antisismiche, fino al prossimo terremoto…

Rispondi Segnala abuso
6 aprile 2009 20:53

Bravo. Condivido tutto ciò che hai scritto.

Segnala abuso
Marco Solare 7 aprile 2009 09:20

No invece non è stato per niente così: tutte le trasmissioni hanno continuato a dire che i Terremoti non si possono prevedere e pure questa mattina è un martellamento continuo…
Tranquillo Bertolaso e tutti i professoroni della commissione di sicurezza sono BEN PROTETTI.
Forza Giuliani, cerca di essere forte!
SIAMO CON TE

Segnala abuso
8 aprile 2009 22:51

come vorrei che tu avessi torto!

Segnala abuso
Mara 12 aprile 2009 17:03

Purtroppo sono costretta a darti ragione, l’Italia è anche questo…

Segnala abuso
Davide ceresetti 6 aprile 2009 16:44

Questo é il peso della ricerca in Italia. Io lavoro sugli eventi estremi temporaleschi (dottorando in Francia) e mi trovo di fronte alla stessa incredulità generale. Il modello previsionale potrebbe anche essere errato, ma mai dare dell’imbecille a persone che cercano di comprendere i meccanismi che portano a tali disgrazie. La superficialità di Bertolaso e Boschi é aberrante.

Rispondi Segnala abuso
12 aprile 2009 16:40

hai perfettamente ragione, credo che bisognerebbe nella non conoscenza approfondire chi riceve dei segnali e riesce con il suo subconscio a dare una giustificazione anche se non e scientificamente provabile, cerchiamo di approfondire tutto cio’ che puo’ essere utile,

Segnala abuso
6 aprile 2009 17:04

mi ha sempre dato una pessima impressione di quel barone di Boschi e della gente come lui ai vertici delle istituzioni accademiche e di ricerca e questa è una ulteriore conferma!

Rispondi Segnala abuso
Alberto 6 aprile 2009 17:28

Come sempre succede (non solo in Italia, ma in tutto il resto del mondo), quando qualcuno presenta delle nuove idee viene sempre messo a tacere dai “baroni” e dagli “arrivati”, per paura che il loro “cadreghino” cominici a traballare…

Spero solo che dopo questo (infausto) evento, si dia più credito a questo ricercatore, se non altro per dargli modo di approfondire le sue ricerche…

Rispondi Segnala abuso
Stefano 6 aprile 2009 17:32

Salve io come tutti spero che si salvino più persone possibli.
Io sono in favore di Giampaolo, aveva previsto tutto, anche se aveva messo in panico tutti, non sarebbe stato meglio PREVENIRE che CURARE, io credo che se questoevento lo avrebbe annunciato per dirne uno: berlusconi o comunque un nome importante, sarebbe stata messa di sicuro l’evaquazione, e ora viene anche denunciato, che vergogna..
Ma poi c’èda chiedersi anche come mai che gli edifici publici siano stati quelli tra i più devastati? si sà che è una zona a rischio, non bisognava rifarli con materiali più resistenti, se tutto questo fosse accaduto di mattina? con i bambini dentro le scuole dove non anno retto,e vero non sarebberò stati sorpresi nel sonno, ma si poteva fare molto di più sapendo appunto che è una zona a rischio, dov’è lo stato?? se una famiglia non può permettersi una struttura resistente bisognava aitarli, a è vero i soldi nello stato vengono messi nelle propie tasche, o per costruire impianti da millioni di euro,(come molte volte striscia la notizia fa vedere) per poi non essere mai usati, cosi con i loro imbrogli il resto e tant’altro va nelle loro tasche, PER POI NON PENSARE A COSTRUIRE OSPEDALI RESISTENTI NUOVI E NON COME QUELLO DELL’AQUILA, SCUOLE NUOVE E RESISTENTI NON COME QUELLA DELLA STRGE ORMAI PASSATA, IL FATTO è CHE NEANCHE DOPO AVERLE PASSATE CERTE COSE SI PENSA ALLA PREVENZIONE,..LO STATOCI RUBBA E SE NE FREGA, ADESSO IL SIGNOR BERLUSCONI PARLA STA DICENDO DI NON MUOVERSI DI MANTENERE LA CALMA ECC..MA SOLO PAROLE SONO SOLO PAROLE..BISOGNA FARE I FATTI,NON Nè POSSIBILE CHE UN OSPEDALE IN UNA ZONA A RISCHIO CEDE COME SE FOSSE COSTRIUTO DA CARTAPESTA, BISOGNA COSTRUIRE DELLE STRUTTURE AVANZATE ABBATARE QUELLE CHE GIà CI SONO E RIFARLE…SE IL PRESIDENTE DELL’ITALIA ABITASSE Lì SAREBBE GIà FUGGITO DOPO CHE IL DISASTRO ERA STATO ANNUNCIATO,..CI FAREI UN LIBRO..POCHE PAROLE è CONFUSE PER DESCRIVERE LA MIA RABBIA..SCUSATE

Rispondi Segnala abuso
Silvano Bologna 6 aprile 2009 18:13

Ma bravi fenomeni!! Sono tutti dei fenomeni, dopo!!
Torniamo indietro invece. Ascoltate Giuliani, il quale aveva pronosticato l’evento ma non “dove” e non “quando”.
Ok, allora? Cosa volete fare? Cosa volete evacquare?
Se Bertolaso dandogli retta avesse evacquato l’irpinia, che parole avreste adesso nei suoi confronti??
Voi avreste lasciato le vostre case con un “forse”???
Porca miseria! Nessuno ancora oggi sà prevedere con sicurezza un sisma. Ma sono in tanti che sanno come gettare fango sulle persone!!!

Rispondi Segnala abuso
8 aprile 2009 08:50

Bravo condivido in pieno ciò che hai detto e soprattutto consideriamo le difficoltà logistiche di una evacuazione di massa senza sapere data e ora del sisma si potrebbe erroneamente rientrare a casa pensando ad uno scampato pericolo e perire miseramente perchè lo scossone non è ancora arrivato, invece il vero problema è che l’Italia è ad altissimo rischio sisma ma le costruzioni sono 100 anni arretrate rispetto agli altri paesi del mondo di egual natura geofisica

Segnala abuso
Massimo 10 aprile 2009 18:52

silvano, guarda che giuliani aveva detto l’intensità e la distanza da casa sua dall’epicentro. 3,9 km direzione Roio. C’ha azzeccato in pieno.

Segnala abuso
Alfredo 13 aprile 2009 18:25

Non è una questione di quando o dove ma allertare la popolazione su una possibile scossa, può essere molto utile. Ci si può preparare in qualche modo ad una fuga precipitosa magari con valige con coperte scarpe ecc.E’ forse meglio far finta di niente?

Segnala abuso
Meri 25 aprile 2009 18:30

forse è il caso che si informi prima di parlare! giuliani aveva previsto dove e quando e soprattutto non ha mai parlato di sulmona!

Segnala abuso
Franco 6 aprile 2009 18:37

Il 30 marzo poche dopo l’allarme lanciato da Giuliani a L’Aquila c’è stata una scossa magnitudo 4 Richter.

Rispondi Segnala abuso
Daniele 6 aprile 2009 18:54

Silvano non capisce niente!

Rispondi Segnala abuso
6 aprile 2009 19:08

a regà… possibile che non capite? Finché c’è qualcosa che ti dice “Attenzione! Si sta per verificare un sisma!” ma non ti dice quando e soprattutto DOVE, è tutto inutile! Fate evacuare tutto l’abruzzo? O mezza Italia? Ci vogliono dati certi, chiari, precisi e scientifici, altrimenti la gente la fai morire di panico!!!

Rispondi Segnala abuso
7 aprile 2009 00:27

Il 29 marzo aveva previsto una scossa: è ciò che si è verificato a Sulmona (anche se non forte).
Il giorno prima del disastro ha inviato ad alcuni giornalisti il grafico che vedi sopra.
Come inizio direi che non è niente male

Segnala abuso
ItalianKiller 6 aprile 2009 19:10

che tristezza…il radon è la chiave per prevedere i terremoti…il metodo scientifico insegna…e in questo caso dimostra che il sistema funziona…lo si deve perfezionare…

Rispondi Segnala abuso
Gabriele 6 aprile 2009 21:06

Manderei i nostri politici a scavare nelle macerie per fargli capire una volta tanto che bisogna ascoltare qualche esperto e non fare finta di niente…..un pensiero e un augurio a tutti gli abruzzesi. Gabriele da Verona

Rispondi Segnala abuso
ITALO P. 6 aprile 2009 21:46

IN ITALIA OGNI 10-15 ANNI SI VERIFICA UN TERREMOTO DISASTROSO (es. 1980 IRPINIA-1997 UMBRIA E MARCHE-2009 ABRUZZO).SULLA PELLE DELLE MIGLIAIA DI VITTIME,CHI CI MANGIA DIETRO PER 10-15 ANNI E DOPO PER ALTRI 10-15 ANNI….SARANNO MICA COLORO CHE DANNO DELL’IMBECILLE ED ALLARMISTA AL GIULIANI?NEGLI STATI UNITI STANNO STUDIANDO LE STESSE COSE DEL GIULIANI,MA MENTRE QUI’ LO SI DEFINISCE UN VISIONARIO,UN GIORNO SUCCEDERA’ CHE AL DI LA’ DELL’OCEANO QUALCUNO PORTERA’A CASA PREMI ED ONOREFICENZE.IN ITALIA SOLO INSULTI ED IRONIA.E’ UN PAESE L’ITALIA… CHE CI HA ROTTO I COGLIONI…..

Rispondi Segnala abuso
9 aprile 2009 04:05

CONCORDO PERFETTAMENTE, IN ITALIA CI STANNO ROMPENDO TUTTI I COGLIONI E’ PROPRIO VERO STIAMO DANDO A MANGIARE A QUESTI “ESPERTI DI TERREMOTI” NOSTRANI…

Segnala abuso
Patty 6 aprile 2009 22:00

Ma il signor Giuliani non mi sembra assolutamente un pazzo visionario nè che pretendesse l’evacuazione dell’intero Abruzzo…mi sembra solo uno scienziato qualificato che sta facendo delle ricerche peraltro in altre paesi portate già avanti sulla connessione tra crescita del livello del radon e la possibilità deel verificarsi di eventi sismici di forte intensità..a me pare grave dare dell’imbecille ad uno che fa solo il suo lavoro e l’averlo accusato di procurato allarme quando ha dichiarato poco fa a Porta a porta che le sue comunicazioni sulle variazioni di radon e possibilità di forti scosse erano strettamente private ed indirizzate ai competenti in materia perchè ne facessero l’uso appropriato..quindi nessuno a parte gli esperti e lui ne erano a conoscenza..la gente (ho parenti in Abruzzo che lo possono testimoniare) aveva paura di un grave terremoto non per Giuliani ma perchè le scosse anche pesanti stavano diventando sempre più frequenti e preoccupanti..perchè piuttosto non si è fatto nulla per rendere sicure strutture in una zona che sono da sempre a forte rischio sismico…

Rispondi Segnala abuso
Anonimouse 8 aprile 2009 19:14

non e’ uno scienziato.

Segnala abuso
Federica 6 aprile 2009 23:35

E’ vero: l’analisi delle quantità di radon presente nel sottosuolo non è ancora un metodo “scientificamente” provato per prevedere gli eventi sismici….ma non credete che 200 scosse in un mese, registrate nella provincia de L’aquila, siano un indizio sufficiente?quanto meno,avrebbero potuto mettere in sicurezza gli edifici più deboli…ahimè!se solo il denaro pubblico fosse speso per i cittadini…….

Rispondi Segnala abuso
SARDA 6 aprile 2009 23:39

ASCOLTATE GIULIANI,ABBIATE FIDUCIA NELLA SCIENZA,FINANZIATELA ANZICHE’ TOGLIERE FONDI E CORRERE AI RIPARI A DANNO AVVENUTO

Rispondi Segnala abuso
6 aprile 2009 23:55

e poi noi tutti diciamo sian pronti alla morte. è proprio vero lo stato ecc interessa solo a se stesso.secondo noi italiani possiamo essere sempre pronti alla morte?si se saremo ammalati di causa maggiore.non si puo morire cosi sotto le macerie per errori che nessuno li vuole ammettere in luce .dispiace a tutta quella gente che povera soffre ma lo stato gli va sempre bene ,noi chiediamo aiuto e loro? estero chiede aiuto e vai soldi fuori.questa volta noi? loro cosa diranno lo stato .dai italiani forza tirate ancora di piu la cintura e date 1 offerta forza .si e giusto si si condivido altrimenti non saremmo umani e italiani.ma questa volta abbiamo anche bisogno di colui che si trova dall altra parte aiuto abbiamo anche noi bisogno di voi.sarà cosi ?chi ha orecchie e occhi intenda.questo messaggio . e 1 dispiacere di questo forte tristezza con 1 lutto cosi accaduto .secondo me tutti insieme preghiamo .per quelle persone sfortunate .condoglianze alle famiglie oggi con dolore .con brutti ricordi ricorderemo e speriamo che non accadi ancora queste stragi.

Rispondi Segnala abuso
7 aprile 2009 00:04

e la prossima volta ascoltate chi con studio e in grado di prevenire che prevenire e sempre meglio che curare .e vero non e facile pero siamo 1 paese avvanzato pieni di carica con persone in grado di evolvere,invece ce chi pensa alle sinistre e alle destre che alle tasche e alle disgrazie della gente dando a loro fiducia e il potere di lavorare e cambiando almeno edifici cosi vecchi.guardate e studiate chi e in grado di lavorare . e cambiare la nostra vita. diamo spazio ai giovani pieni di orgoglio .ora

Rispondi Segnala abuso
Freddy 7 aprile 2009 00:08

giusto per capire che non è solo spagetto-scienza, come i media cercano di rudurre Giuliani:
leggete

Rispondi Segnala abuso
Dario de Judicibus 7 aprile 2009 00:42

Prima che si trasformi in un altro caso «Di Bella», per favore, leggete qui: http://lindipendente.splinder.com/post/20266759/Il+caso+%C2%ABGiuliani%C2%BB

Rispondi Segnala abuso
Fire 7 aprile 2009 00:47

La “miopia” di certa gente è incredibile, non si capisce bene se certi comportamenti siano in malafede o meno.

Se fosse per alcuni asini con i paraocchi, saremmo ancora qui a imputare di eretismo chi ci dice che la terra è tonda e non è piatta.

Scartare a priori una nuova strada di ricerca, a prescindere dalla sua validità, è in ogni caso un crimine di ottusità contro chi se ne sarebbe potuto avvantaggiare.

L’uomo è davvero una strana creatura.

Rispondi Segnala abuso
Alby 7 aprile 2009 04:33

La lotta è sempre quella come in università:i vecchi tromboni che comandano all’istituto nazionale di geofisica non vogliono ammettere che c’è un semplice tecnico più bravo di loro.La storia è piena di persone come Giampaolo Giuliani che vengono scoperti e valutati dopo secoli.Stavolta però ci sono tanti bambini e persone morte per la solita ignavia dei soliti che speculano sulle case,sui materiali,sulla povera gente,non applicando le leggi antisismiche per rimanersi i soldi da spendere in cene,auto,e puttane e lussi vari.Speriamo muoiano anche loro in galera:Boschi,Bertolaso,vari Politici Locali e tanti altri responsabili!!!!!!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Angela 7 aprile 2009 12:04

…è indecente vedere come tutto l’establishment è preoccupato di screditare Giuliani. E’ ora di mandare tutti a casa, di elinare la casta degli intoccabili e iniziare ad ascolatare i veri “tecnici”, quelli che non sono sul libretto paga di qualcuno. Un incorraggiamento personale a Giuliani affinchè continui la sua opera umile ma necessaria. Ancora grazie e corraggio!
Pace e bene

Rispondi Segnala abuso
Silvano Bologna 7 aprile 2009 14:06

E’ più incredibile vedere gente che scrive qui cose che non sà! E’ più incredibile vedere gente che vuole mandare i politici a scavare ma lui se ne sta qui a scrivere accuse al mondo! Dai, rimboccati le maniche e parti, invece di lanciare epiteti da una tastiera!
Sinceramente, chi di voi sta facendo qualcosa di concreto??
Avete mandato catene di email con una candella alla finestra che poi nessuno mette davvero?
Almeno state zitti, che ci fate più bella figura!

Rispondi Segnala abuso
Borden 7 aprile 2009 14:47

Ma la capite o no che devono tenere nascosto all’opinione pubblica il radon? se sapeste davvero i danni che provoca alla salute questo gas… milioni di voi soffrono di patologie causate da esso perche’ vivono in zone molto esposte. nn e’ la previsione dei terremoti il vero problema..” apri gli occhi!”

Rispondi Segnala abuso
Fabio Rizzi 7 aprile 2009 14:48

Penso sinceramente che sia assolutamente indegno di un paese civile polemizzare dopo una tragedia immane quanto questa, tanto quanto non dare la possibilità a tutte le fonti autorevoli (e mi sembra che Giuliani lo sia tanto quanto Bertolaso e Boschi, se non più dato che sul campo è un ricercatore) di esprimere un parere, soprattutto quando è suffragato da studi e dati reali e a maggior ragione quando può essere di aiuto nel prevenire o quantomeno capire fenomeni di questa portata..la vita è il valore primo e anche un indizio deve essere valutato!

Rispondi Segnala abuso
Mi sono trasferito all'estero 7 aprile 2009 15:13

Purtroppo in italia chi a potere continuera ad averlo ed ha paura che qualcuno gli possa rubare la poltrona. Chi e al potere fa solo finta di interessarsi del popolo. La politica e la chiesa fanno solo chiacchiere e pochissimi fatti. Perche invece di arricchirsi la chiesa e la politica non aiutano anche loro in forma fisica e in denaro il popolo? Aiutate i ricercatori a trovare le soluzioni ai problemi finanziandoli invece di denunciarli per procurato allarme e farli andare all’estero. Noi italiani abbiamo il potenziale per essere i migliori in qualsiasi campo, bisognerebbe mettere da parte la fame di potere,l’invidia e l’arroganza di essere presuntuosi.
Svegliamociiiiiiiiiiiiii

Rispondi Segnala abuso
Antonio 7 aprile 2009 16:45

perche’ non provare questo sistema?
in fin dei conti aveva profetizzato il terremoto.
tanto non c’e’ niente di male, provare non costa niente…..

Rispondi Segnala abuso
Patrizia78 7 aprile 2009 17:01

hanno cominciato subito a girare a centinaia le email “una candela per i terremotati” e ognuno l’ha rispedita ad altri 100 pensando di aver fatto la sua parte!
i giornalisti che vanno a intervistare uno con la mascherina di ossigeno!!
non c’è limite al peggio!!

Rispondi Segnala abuso
Andrea 7 aprile 2009 18:31

Tutto vero, tutto giusto… Parole vere di chi soffre e chi è allibito dal disastro e dal bistrattato miracolo.
Ma vi sfugge un piccolo particolare: chi comanda lo fa perché ha interessi. Prevedere un terremoto ed evitare morti impedisce la ricostruzione. E la ricostruzione crea lavoro e appalti. Tutto questo non vi ricorda gli interessi sulle guerre e sulle armi, la cura del cancro con la somatostatina e altri casi analoghi? Signori: se la gente non muore le pensioni non bastano, se la gente sta bene i farmaci non servono e si buttano, se le case non crollano, non possono essere ricostruite. In che mondo viviamo!

Rispondi Segnala abuso
Pfender, Josef Hermann 7 aprile 2009 19:25

en Germania:

Giampaolo Giuliani seine Messungen in Bezug auf verstärkte Gasemmissionen stimmen,

auch ich habe nun über 10J ähnliches beobachtet, es gibt noch einige Parameter mehr, welche Erdbeben oder Vulkantätigkeiten ankündigen.

Das Italia-Beben kündigte sich in der Tat schon seit min 4 Wochen an
und es war rein nur eine Frage der Zeit, wann es da in der Mitte rumste.

Aber:
man kann die Menschheit (Weiber ohnehin ) nicht warnen, es muss/te so kommen, wie es kam/kommt.

Der Evakuierungsversuch in Neapel in Bezug auf Vesuvio wurde aus diiversen Gründen vor ein paar Jahren auch abgebrochen.

und von Italia wird in ein paar Jahren nur noch die Abruzzen und der Alpenbereich über Wasser sein, da Afrika seit rd 30 Jahren, davon seit ca 15J progressiv stärker Richtung Europa drückt.
Z.B kam Afrika im Anlass eines nur 6.5er Bebens an der Westküste des Peleponnes um rd 8mtr näher an Italia…………….

es bildet sich auch seit rd 8J eine neue tektonische Linie auf, die von den bekannten Grabenbrüchen Rhone-Rhein weit entfernt liegen.

Josef H. Pfender
Landwirtschaftsmeister, Geobiologe und
Heiler,
Schweiz/Svizzera

Rispondi Segnala abuso
12 aprile 2009 18:07

Herr Josef, qva nessuno parlare tetesco, nessuno capire, sorry.

Segnala abuso
Simone 7 aprile 2009 20:33

Giuliani è stato preso per pazzo, però il suo allarme si è avverato. Bertolaso col massimo rispetto può dire mille parole al minuto, ma sta facendo la figura di chi nega l’evidenza…
ci scommetto che fra tit anni negli USA ci sarà un team che annuncerà “prevedere i terremoti con l’analisi dell’andamento delle conc di Radon” e tutti a palredi buona notizia

Rispondi Segnala abuso
7 aprile 2009 21:51

E intanto Giuliani aveva previsto bene è la prevenzione che è mancata. Hanno preso tutto alla leggera. Noi studenti sappiamo cosa stiamo passando dal 15 gennaio. Ci hanno detto: “nn vi preoccupate nn succederà niente” in tutte le 200 scosse subite fin’ora. Io e la mia coinquilina come tanti altri studenti abbiamo pensato sempre che sarebbe successo casino prima o poi, vistasi la situazione che andava sempre peggiorando, noi ke nn siamo laureate e della materia nn ci intendiamo. Il terremoto si prevede o no? Ci si sofferemiamo su inopportune discussioni perdendo tempo e qui di tempo c’è n’è davvero poco. Si prevede o no, questo terremoto ci perseguita da ben 4 mesi: cosi com’era immaginabile che tutto finisse cosi era immaginabile anke la catastrofe che c’è stata! Possibile ke bisogna arrivare sempre alle catastrofi per capire qualcosa? Bisogna credere a tutti a nessuno.Ma ormai anke le nostre sono solo parole di sfogo,rabbia, pianto, le nostre, fortunati x esserci ancora, e invece amici, conoscenti studenti come noi, ingenui e innocenti sono andati via per sempre. X sempre. Noi potevamo stare al loro posto. Noi non li dimenticheremo mai. Teniamoci uniti.

Rispondi Segnala abuso
Daniela 7 aprile 2009 22:44

Sono certa che Giuliani non è un visionario, ha spigato molto bene a Bruno Vespa tutta la sua ricerca, e la sera che cè stato il terremoto Giuliani ha fatto uscire di casa tutta la sua famiglia mettendola in salvo. Ha spiegato anche perchè non ha potuto dire niente quella sera o lanciare l’allarme….PERCHé era stato denunciato dal Sig. Bertolaso. Comunque siamo sempre portati a pensare che la moltitudine. o i potenti o chi ha incarichi importanti ha sempre ragione, ma non è cosi, anche i potenti a volte sanno di avere torto ma non possono perdere la faccia davanti al paeae intero , un motivo è perchè NON SONO UMILI. Ci sono molti esempi nella storia che dimostrano che il singolo non sempre ha torto x esempio Galilei Galileo era considerato eretico. Questo è solo uno dei tanti casi che dopo tantissimi anni gli si deve chiedere scusa, e non da vivo ma dopo la sua morte,che no gli serve più. Spero tanto che questo Signor Giuliani abbia ragione, e che venga riconosciuta la sua teoria per il bene del paese.

Rispondi Segnala abuso
8 aprile 2009 09:07

Fermo restando che Giuliani deve comunque proseguire la sua ricerca e arrivare un giorno a determinare con esattezza data e ora quantomeno approssimativa

Rispondi Segnala abuso
Bizio 8 aprile 2009 10:11

ho studiato geologia all’universita’ 15 anni fa, e quelle teorie “rivoluzionarie” del Giuliani le si trovano su un qualsiasi libro di Gografia Fisica… le fuori uscite di Radon possono essere dei campanelli di allarma, ma la previsione di un terremoto è praticamente impossibile…soprattutto sismi di entita’ minime (anche se disastrose) come quello dell’aquila…

http://www.sienafree.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1604:naoshi-hirata-esperto-giapponese-sui-terremoti-impossibili-previsioni&catid=212:terremoto-in-abruzzo&Itemid=453

una volta in italia eravamo solo 56 milioni di tecnici della nazionale di calcio, ora siamo un popolo di geologi…

PS. Giuliani aveva previsto un terremoto il 1 aprile a sulmona…per dovere di cronaca..per questo è stato denunciato per procurato allarme…

Rispondi Segnala abuso
Silvano Bologna 8 aprile 2009 11:27

Bizio, hai parlato veramente bene. Complimenti.
Ora invece vediamo un altro lato becero di questo evento. Gli sciacalli sono in giro per le case? Si, si chiamano giornalisti. E la RAI se n’è uscita così, senza vergogna:
http://www.youtube.com/watch?v=H8rScFAAtfI&feature=channel_page

Rispondi Segnala abuso
Rodolfo 8 aprile 2009 11:39

Sono un tecnico di radiologia medica e lavoro da quasi trent’anni in un laboratorio di medicina nucleare,dove appunto si fa ricerca,anche se non sono un laureato mi sento di essere vicino al dott.Giuliani in quanto vedo come in italia sia difficile fare della ricerca seria.Sono poi rimasto molto colpito innanzitutto dal silenzio che i mas-media hanno tenuto nei confronti delle continue scosse di terremoto avutesi per diversi mesi in Abruzzo,anche noi nella zona del ferrarese circa un mese fa’ abbiamo sentito la terra tremare,per non parlare poi delle offese rivolte a questo ricercatore addirittura da personalita’che dovrebbero distinguersi per educazione e rispetto per chi lavora tutti i giorni anche lontano dalle loro famiglie come appunto molti ricercatori delle nostre universita’.Vorrei per ultimo approffittare per dire una mia idea magari sciocca se nella seconda guerra mondiale furono creati i cosidetti rifugi contro i bombardamenti aerei ma nelle zone ad accertato rischio di terremoti non si potrebbero costruire strutture in superficie adatte ad ospitare magari proprio per una emergenza improvvisa delle persone,mi pare che al giorno d’oggi la tecnologia ci offra soluzioni adatte e ad un costo non proprio elevato? Chiedo scusa per le chiacchere che in questo momento non servono a tanto e vorrei fare i miei auguri a tutta la popolazione dell’abruzzo e molise e per ultimo al dott. Giuliani perche’ non si scoraggi e prosegua nel suo lavoro di ricercatore.

Rispondi Segnala abuso
Vergogna ai capi della P.C. dimettetevi ignoranti 8 aprile 2009 14:14

Vorrei dire solo che in Italia si pensa solo a criticare tutto e tutti. Perche non dare ascolto anche a chi effettua degli studi, cosi seri per conto suo, e specialmente perche non si aiutano a verificare le sue teorie se sono giuste? Lo sappiamo che in italia siamo ormai diventati stupidi,facciamo scappare i cervelloni all’estero, dove inventano qualcosa di utile o fanno delle teorie giuste, e poi cosa facciamo compriamo dalle altre nazioni mentre che c’e l’avevamo in casa nostra e non lo abbiamo sfruttato. E un paese l’italia dove conta solo il potere i soldi ecc. Mi sapreste dire il sito internet del sig. Giuliani? Raccogliamo firme per aiutare il Dott. Giuliani a proseguire la sua ricerca e a rendere pubblico il tutto, e non a dire solo quello che fa comodo ai politici e alla chiesa.

Rispondi Segnala abuso
8 aprile 2009 14:54

un grande !!!!
che verrà pultroppo snobbato dagli interessi!!
Forza Giuliani!!
Al giorno d’oggi solo la rete un po’ piu’ democratica!!!Usala!!

Rispondi Segnala abuso
8 aprile 2009 14:54

un grande !!!!
che verrà pultroppo snobbato dagli interessi!!
Forza Giuliani!!
Al giorno d’oggi solo la rete E ‘un po’ piu’ democratica!!!Usala!!

Rispondi Segnala abuso
Vale 8 aprile 2009 15:10

Qualcuno ha scritto che è un crimnine tenere nascosto il RADON.
Forse se leggeste un pò di siti di geologia vi rendereste conto che sono decine di anni che viene studiato proprio come precursore per i terremoti, da ESPERTI IN GEOLOGIA che lo fanno di lavoro. E’ stato sicuramente sbagliato dire “non c’è pericolo”.. Il pericolo c’era in quanto siamo in zona I del rischio sismico e con movimento sismico attivo da mesi . Ma mi chiedo, perchè Giuliani non ha SCRITTO qualcosa agli enti?
Adesso avremmo le prove di quello che effettivamente ha detto. Sono concorde invece sul dire che si potrebbe prevenire di più, con le costruzioni antisismiche e intervenendo sulle esistenti.

Rispondi Segnala abuso
Anonimo 8 aprile 2009 16:14

Adesso verranno degli esperti dalla Francia e dalla Germania. Come vedete i nostri politici ancora una volta non sfruttano le risorse che abbiamo in italia, come Giuliani e tanti altri. Che schifo siamo sempre alle solite. Cari italiani svegliamociiiiiii. Siamo un po patriottisti e valorizziamo la nostra cultura e soprattutto la nostra bellisima lingua e arte culinaria.

Rispondi Segnala abuso
8 aprile 2009 23:02

anche se non è uno scienziato ,lui è da anni nel campo e si è fatto evidentemente l’esperienza necessaria per stabilire , o conoscere cio che sanno gli scienziati.( quante aziende importanti usano tecnici che non sono ingenieri, eppure fanno il lavoro d’ingegnere?.)

Rispondi Segnala abuso
Vale 9 aprile 2009 09:01

Siamo concordi sul fatto che anche i tecnici debbano essere ascoltati, ma ricordiamo che questa persona non fa questo di lavoro: non stava lavorando su un progetto relativo a tettonica o geologia, quindi penso che la cosa più opportuna sia che si lavori sinergicamente (tecnici in ELETTRONICA e esperti in GEOLOGIA) sulla possibilità di prevedere terremoti anche con il Radon,verificando ed eventualmente usando anche i dati di Giuliani che ricordo essere già materia di studio di altri, tecnici e non

Segnala abuso
UFFA!!!!!! 9 aprile 2009 12:27

Non riesco a capire per quale motivo la chiesa si deve arricchire con i nostri soldi. Perche noi dobbiamo sempre aiutare la chiesa economicamente e poi loro non aiutano mai nessuno dando dei soldi. Non capisco per quale motivo il nostro stato deve dare l’8 per mille ad un altro stato e non aiutare le famiglie povere che non sanno come fare per mangiare. E poi con quei milioni di euro che vanno nelle casse della chiesa come vengono utilizzati? Ve lo siete mai chiesti? La chiesa ci chiede di fare sempre delle offerte e quei soldi dove vanno a finire? Se il vaticano e un altro stato perche gli danno i nostri soldi? Sarebbe meglio usare l’8 per mille per diminuire le tasse agli italiani,finanziare la ricerca e aiutare nel vero senso della parola le tante famiglie che ne hanno bisogno.
Scusate se sono stato lungo, e vi voglio dire che sono stato un volontario e ho fatto tanta beneficienza personalmente sia economica che fisica.
Buona Pasqua

Rispondi Segnala abuso
Pietro 9 aprile 2009 13:04

mi sapete dire il sito di giuliani per favore.grazie

Rispondi Segnala abuso
9 aprile 2009 15:37

Chiedo anche io il sito internet di Giuliano, non riesco a trovarlo. Grazie.

Rispondi Segnala abuso
Laura 9 aprile 2009 16:04

Per favore dateci il sito internet di GIULIANI. FORZA GIULIANI

Rispondi Segnala abuso
9 aprile 2009 16:12

Smembrate la protezione civile! Stanno approfittando dei disastri per farsi belli! Bertolaso, Barberi e Boschi in galera.

Rispondi Segnala abuso
Vale 15 aprile 2009 08:11

Non è la protezione civile che si fa bella in questa situazione (in cui LAVORA)..mi sembra lo stia facendo il governo. La Protezione Civile, per partire, non aspetta certo che gli venga detto dall’alto

Segnala abuso

1 2 Successivo »