Norvegia: che popò di Autobus

Norvegia: che popò di Autobus

In Norvegia hanno realizzato un particolare tipo di autobus che va sfruttando gli escrementi umani per produrre bio-carburante, metano per la precisione

da in Innovazioni Tecnologiche, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    La Norvegia è uno dei paesi più tecnologici e avanzati del mondo. Il livello di penetrazione di Internet e dei servizi è altissimo e molto spesso arrivano proprio dalla Scandinavia le scoperte più interessanti in ambito hitech. L’ultima è molto particolare, si tratta di un autobus che usa rifiuti di origine… umana.

    Il discorso è ecologico-tecnico-e-un-po’-schifoso. Ole Jakob Johanson ha scoperto che un anno di escrementi umani sono equivalenti a 2.1 galloni di diesel ossia circa 7.5 litri. Possono cioè produrre un carburante verde sfruttando una risorsa che altrimenti andrebbe persa, anzi diciamo pure gettata nel WC. Ovviamente però l’autobus norvegese non farà rifornimento di materiale… puro, ma trattato e trasformato in metano.


    7.5 litri di biocarburante sono pochi per un autobus, ma pensate a quanti centinaia di migliaia di abitanti ha una grande città e capirete immediatamente la portata e il potenziale di questa risorsa. Con una città di 250.000 abitanti si muovono 80 autobus per 100.000 km, ad esempio. Il biometano emette il 78% in meno di ossido di nitrogeno azoto e il 98% di particelle sottili in meno. Inoltre è economico da produrre. Beh, dopo aver visto la batteria alla pipì ecco un altro modo per riutilizzare tutto, ma proprio tutto.

    239

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheecologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI