Dragonfly: grattacielo vivente

Dragonfly: grattacielo vivente

DragonFly è un grattacielo che vive letteralmente: una fattoria che si dispiega su svariati piani ospitando 28 coltivazioni

da in Innovazioni Tecnologiche, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    Dragonfly è un edificio come non se ne sono mai visti e come forse non se ne vedranno mai. A partire da Dragonfly stesso. Secondo il designer (Vincent Callebaut) che l’ha ipotizzato e progettato dovrebbe trattarsi di un grattacielo a ali di farfalla che vive, letteralmente.

    E’ un grande marco-organismo vivente ideato per la città di New York che lo studio belga Vincent Callebaut Architectures ha chiamato “vertical farm” basandosi non solo sulla forma, ma anche sulla struttura delle ali di farfalla. Il luogo ideale dove potrebbe sorgere è l’east river nella parte sud di Rooselvelt Island.

    La torre sarà autosufficiente in termini energetici, di consumo d’acqua e nella produzione di bio-fertilizzante.

    Avrà 132 piani e sarà alto 600 metri per accogliere ben 28 differenti coltivazioni dai frutti alle verdure passando dai capi di bestiame. Una gigantesca fattoria verticale.

    Ci sarebbero ovviamente anche uffici, abitazioni e anche laboratori, cinema, teatri e così via. Troppo futuristico? Probabile, ma sognare non costa nulla… e al massimo si erige a Dubai!

    204

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheecologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI