Google punta sui comandi “no-look”

Google presenta un nuovo prototipo di interfaccia eyes-free che permette di comandare un cellulare basandosi solo sul tatto, anche se lo schermo è touchscreen

da , il

    Google sta lavorando su una particolare interfaccia “eyes-free” che permette di utilizzare in modo più comodo e preciso un touchscreen senza guardarlo direttamente. Sviluppato su Android, potrebbe essere utile in situazioni in cui non si possono distogliere gli occhi, ad esempio mentre si guida o si sta lavorando.

    Google dev’essersi ispirato ai preziosismi di calciatori e giocatori di basket chiamati “no look” ossia quei passaggi effettuati guardando altrove. Il grande problema degli schermi touchscreen è proprio la loro mancanza di feedback tattile che fa da “guida” per azionare ad esempio pulsanti basandosi solo sul tatto e l’abitudine.

    Nel video sopra si può ammirare un prototipo di interfaccia eyes-free per navigare nei contatti, con una serie di 8 lettere/simboli che appaiono non appena si aziona lo schermo, il quadrato è al centro con tutte le altre icone intorno. Non appena si passa su una lettera il cellulare vibra avvertendo del contatto. Successivamente si aprono altri sotto-menu con altre lettere e simboli e ci si basa sulla voce che legge la selezione. Sembra davvero elaborato e un po’ macchinoso.