Monorotaia monposto a pedali

Monorotaia monposto a pedali

Shweeb è un progetto davvero curioso e particolare: una monorotaia monoposto a pedali per visitare un parco di divertimenti in Nuova Zelanda

da in Innovazioni Tecnologiche, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    Direttamente dall’Agroventures Adventure Park in Nuova Zelanda ecco un particolarissimo mezzo di trasporto che probabilmente non vedrà mai la luce commerciale, ma che si pone come esempio di ecologia e di velocità. Si chiama Shweeb ed è una monorotaia a pedali monoposto!

    Tante capsule in grado di accogliere una singola persona: sono montate nella parte inferiore della struttura e si muovono alimentate dalla spinta impressa sui pedali. Non c’è sterzo, si va solo più o meno forte e così ci si sposta a buona velocità (più alta rispetto che in bici) e senza impegnare le mani.

    Shweeb come alternativa al traffico cittadino? Impossibile, è logisticamente un casino ordinare tutte quelle capsule a pedali senza contare i sorpassi.

    Più facile che divenga realtà la posta pneumatica umana stile Futurama!

    Shweeb è montata all’Agroventures Adventure Park di Rotorua in Nuova Zelanda. Un altro esempio particolare di monorotaia a pedali è quella del Washuzan Highland Park in Giappone, mentre la monorotaia cittadina più veloce sarà quella di Monaco di Baviera a 500km/h!

    215

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheecologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI