Natale 2016

La NASA fa levitare i topi

La NASA fa levitare i topi

La NASA fa levitare topi per un esperimento scientifico sulla permanenza prolungata in un ambiente di microgravità

da in Innovazioni Tecnologiche
Ultimo aggiornamento:

    L’ultimo esperimento della NASA ha avuto come protagonisti due topini, che sono stati infilati in uno speciale contenitore e fatti levitare grazie a un “variable gravity simulator”! Il primo era visibilmente terrorizzato, il secondo è stato sedato e “sembrava contento di fluttuare”, l’hanno intervistato pure? Piccolo consiglio: prossima volta fotografate i topi non dall’alto.

    Questa speciale macchina levitante è così potente da riuscire a sollevare una piccola quantità di acqua di circa 5 centimetri nell’aria, ma è soprattutto in grado di far levitare esseri viventi senza pericoli sull’incolumità fisica. Già perché il dispositivo si basa su un magnete superconduttore che genera un potente campo che solleva l’acqua contenuta all’interno di animali viventi così come spiega Yuanming Liu del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena in California e Da-Ming Zhu della University of Missouri, Kansas City.

    Il primo topolino di tre settimane di vita e 10 grammi di peso era entrato nel panico (cercando freneticamente di appoggiarsi a qualcosa) così il secondo è stato in parte sedato e secondo i testimoni sembrava contento, ma forse dipendeva dalla sostanza somministrata? Ma che utilità ha questo Variable Gravity Simulator? Fa parte degli studi sugli effetti della permanenza prolungata in un ambiente di microgravità sul fisico degli esseri viventi; gli stessi che coinvolgono anche la ISS e che mirano a una futura base scientifica sulla Luna. Infatti i topi sono stati mantenuti così per quattro ore ed è stato registrato un adattamento graduale alla situazione particolare, anche senza ricorrere a sedativi.

    Prima dei topi erano stati testati rospi e cavallette.

    A quando il test sugli esseri umani? Scommetto che i volontari non mancherebbero… Qualche tempo fa avevamo visto una riproduzione della Terra e della Luna fluttuanti e addirittura un letto magnetico

    319

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologiche

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI