Donna vince maratona, perde titolo per iPod

Donna vince maratona, perde titolo per iPod che viene considerato alla stregua di un doping

da , il

    L’iPod? Può essere considerato doping! Il fatto arriva ovviamente dagli Stati Uniti dove una donna è stat squalifica dopo che aveva vinto una maratona locale. Perché? Perché aveva utilizzato iPod+Nike e il regolamento vietava quasliasi aiuto elettronico.

    L’iPod e con lui tutti gli altri lettori multimediali è forse uno dei migliori amici degli sportivi che corrono nei parchi e sulle piste di atletica. Il ritmo musicale aiuta il ritmo nella performance sportiva. Ma nella maratona di Milwaukee la vincitrice è stata immediatamente detronizzata una volta scoperto che aveva usato l’iPod.

    Niente sostanze proibite o scorciatoie poco sportive, è l’iPod la causa della squalifica. E non c’è nulla da fare per opporsi visto che le regole delle competizioni U.S. Track and Field parlano chiaro dicendo che non è ammesso alcun aiuto elettronico. Questo vale solo per gli atleti più forti, gli altri possono liberamente fare uso di device hitech. Ma non è l’unica regola apparentemente esagerata: un’altra ex-vincitrice era stata squalificata per essersi abbeverata non da una bottiglietta fornita dall’organizzazione.