BOA: quartiere-città galleggiante a Boston

BOA: quartiere-città galleggiante a Boston

BOA: quartiere-città galleggiante a Boston, uno spettacolare progetto che potrebbe veder la realizzazione di un abnorme centro galleggiante a largo del porto della città americana

da in Innovazioni Tecnologiche, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    Boa (Boston Arcology) potrebbe essere scambiato per un progetto per Dubai in realtà è pensato proprio per la storica città americana, una delle più tecnologiche per via del vicino MIT. BOA è una sorta di quartiere/città galleggiante in grado di ospitare migliaia di persone, uffici e locali.

    Un abnorme complesso che emerge dalle acque e che ospita 15.000 persone distribuite tra abitazioni, hotel e in giro per uffici, musei, locali e cinema o teatri. Riprende lo stile degli edifici storici di Boston esaltandone la geometria rigorosa, ovunque vige il rapporto aureo.

    BOA ospita grandi spazi verdi, giardini inseriti nelle tre torri principali ogni trenta piani per starsene un po’ in mezzo alla natura osservando il panorama dalle vetrate. Gli spostamenti da piano a piano o da edificio a edificio sono possibili con passaggi pedonali o mezzi elettrici, il tutto per raggiungere la certificazione LEED.

    Il fabbisogno energetico è tratto dalle fonti di energia pulita, dal solare all’eolico, i rifiuti sono smaltiti o recuperati perché tutto è una risorsa.

    Molto probabilmente rimarrà però soltanto uno dei tanti suggestivi e interessanti progetti urbani hitech.

    229

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheecologia Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI