Cometa McNaught visibile a occhio nudo il 15-16 giugno 2010

Cometa McNaught sarà visibile a occhio nudo il 15-16 giugno 2010 puntando lo sguardo verso nord-est in corrispondenza di Perseo prima dell'alba, ecco tutti i dettagli

da , il

    Una nuova cometa illuminerà le notti di quest’estate ancora giovane: il picco della luminosità sarà raggiunto nei giorni 15 e 16 Giugno ossia quando il suo transito sarà nel punto più prossimo alla Terra. Si potrà osservare anche a occhio nudo dall’Italia, ovviamente condizioni meteo permettendo.

    E’ una nuova cometa McNaught ma non è la stessa che ha sconvolto il mondo qualche tempo fa con la sua immensa coda (potete ammirarla in gallery), quella in questione è la C/2009 R1 ed è stata scoperta dal medesimo cacciatore della precedente, ormai un vero e proprio guru del settore.

    La cometa C/2009 R1 (McNaught) raggiungerà il picco di luminosità tra il 15 e il 16 giugno prossimi, passando a 1.13 unità astronomiche – un’unità corrisponde a 150 milioni di chilometri ossia la distanza tra il nostro pianeta e il Sole – in realtà è visibile già ora ma non a occhio nudo, è necessario appoggiare l’occhio a un binocolo o meglio ancora a un telescopio cercandola a Nord-Est in direzione di Perseo prima dell’alba.

    Tra il 15 e il 16 la sua vicinanza la renderà visibile a occhio nudo, non di giorno (come è avvenuto per la ISS e Giove) ma di poco prima dell’alba: chi vorrà svegliarsi così presto sarà ripagato. La C/2009 R1 ha una natura non periodica ed è stata scovata ancora una volta dall’esperto anglo-australiano Robert H. McNaught all?Upsala Schmidt Telescope del Siding Spring Observatory nel New South Wales (Australia).