Weedoo: barchetta che si mangia il petrolio

Weedoo: barchetta che si mangia il petrolio

Weedoo: barchetta pulisci-fiume ideale per impieghi vicino alle coste americane sul Golfo del Messico che potrebbero così vedere un utile alleato per la pulizia dei mari

da in Innovazioni Tecnologiche, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    Weedo

    ‘Weedoo’ è uno speciale mezzo acquatico simile a un incrocio tra un pedalò e di un mini hovercraft che si propone come mezzo ideale per ripulire specchi d’acqua da elementi nocivi e inquinanti come contaminanti, petrolio e quant’altro – purtroppo – ogni tanto flagella mari e fiumi

    Con il dramma in diretta del Golfo del Messico flagellato da oltre 150 milioni di galloni di petrolio fuoriuscito dalla bocca del pozzo di trivellaggio danneggiato, l’opinione pubblica si è fortunatamente più interessata al problema dei disastri ecologici dovuti all’imperizia e spesso all’immoralità di determinate aziende.

    Dal web e dalle aziende di tutto il mondo sono arrivate tante idee e metodi per ripulire il Golfo del Messico e le coste della Lousiana dall’abnorme quantità di petrolio che ha devastato l’ecosistema, tra la massa si è distinta la piccola Weedoo della Enter Greenboat Scientific

    In realtà originariamente era stata progettata e realizzata come alternativa ecologica a battelli a carburante, Weedoo è un mezzo lungo circa 3 metri realizzato con materiali leggeri come schiuma di fibra di vetro e può trasportare e recuperare diverse volte il suo peso in petrolio e detriti inquinanti.

    Weedoo è mosso da batterie ricaricabili, si controlla con una sorta di joystick e si mangia letteralmente chiazze di petrolio e altri inquinanti portandole poi in luogo sicuro.

    Con la sua struttura modulare può ospitare tanti accessori per svariate missioni. Potrebbe essere impiegato in Florida, dove viene prodotto.

    287

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheecologia Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI