ISS e Navetta cargo russo: aggancio riuscito in orbita!

ISS e Navetta cargo russo: aggancio riuscito in orbita!

ISS e Navetta cargo russo: aggancio riuscito in orbita dopo un primo tentativo fallito, era una speciale navicella autonoma robotizzata che portava alimenti e materiale e che ora fungerà da cestino gigante

da in Innovazioni Tecnologiche, iss
Ultimo aggiornamento:

    Aggancio riuscito! Alle 18.17 ore italiane, 20,17 di Mosca, la speciale navetta cargo russa Progress M-06M è riuscita a unirsi perfettamente al modulo ‘Zvezda‘ (Stella) dell’Iss, la Stazione Spaziale Internazionale. Buona la seconda visto che solo poche ore prima era sfumato un primo tentativo.

    Grande soddisfazione dalla Russia all’Europa passando dagli USA ossia i primi contributori per la costruzione umana più costosa di tutti i tempi: la nuova navetta Progress ha agito in totale autonomia dopo un viaggio di quattro giorni. Servirà per trasportare materiale e alimenti per la truppa in orbita.

    Progress era salpata verso lo spazio il 30 giugno scorso con oltre due tonnellate (2630 kg) di materiale, soprattutto alimentare e acqua per l’equipaggio della ISS, ma anche pezzi di ricambio, materiale elettronico ed elettrico e 860 kg di propellente per la missione stessa.

    Solo poche ore prima il cargo robotico aveva fallito l’aggancio destando qualche preoccupazione sull’esito finale della missione, colpa di una rotazione inattesa della navetta, sfuggita letteralmente di mano all’equipaggio che l’ha visto sfilare poi a distanza di sicurezza senza collisioni. Ora Progress rimarrà agganciata fungendo da… cestino: raccoglierà i rifiuti fino all’arrivo della successiva poi sarà fatta esplodere contro l’atmosfera in modo controllato, chissà se qualcuno la filmerà questa volta.

    266

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Innovazioni Tecnologicheiss
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI