Google TV diserta il CES 2011 per bug e ripensamenti?

Google TV diserta il CES 2011 per bug e ripensamenti?

google tv ces 2011

Google sta giocando a poker con le società che la supportano, la sua Google TV non è ancora pronta a causa di qualche ritardo dovuto a bug vari e così se ne sta sorniona a rallentare il gioco. L’appuntamento con il CES (Consumer Electronics Show) 2011 di Las Vegas è imminente, troppo, e così Mountain View starebbe per dare forfait lasciando gli alleati un po’ spiazzati. Tutto fa pensare che Big G non sarà presente al più importante convegno tecnologico dell’anno, meglio evitare di arrivare impreparati. Ma non è tanto meglio assentarsi con una motivazione così imbarazzante

La Google TV è stata presentata con i fuochi d’artificio qualche mese fa, per aprire il web e i suoi contenuti alla fruizione tramite gli ultimi HD e 3D TV collegati in rete. Da subito sono stati annunciati partner commerciali di una certa rilevanza.

Stiamo parlando dei giapponesi di Sony, Toshiba e Sharp, dei sud coreani di LG e degli svizzeri di Logitech. Ma le Smart TV con Google non avranno ancora modo di uscire allo scoperto visto che la stessa Mountain View ha chiesto di ritardare i tempi. Magari gli Studios hanno anche peggiorato la situazione col loro veto.

Forse Google sta ritornando sui suoi passi pensando all’effettivo impatto della sua TV sul mercato? Quanta fetta di utenti potrebbe essere interessata a navigare sul web e acquistare o noleggiare direttamente dal televisore una serie di contenuti? Senza dimenticare lo streaming tutto compreso a 7.99 dollari al mese.

347

Segui Tecnocino

Mar 21/12/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
NARDO86 21 dicembre 2010 12:36

Se il prodotto non è pronto meglio evitare disagi e fare figure microsoftiane (vedi bluescreen varie alle presentazioni dei nuovi prodotti).
Fanno bene a far crescere l’hipe e a presentare qualcosa di funzionante e che non richieda anni di aggiornamenti e patch per non avere problemi nel quotidiano

Rispondi Segnala abuso
Seguici