App iPhone omofoba scatena la polemica online

App iPhone omofoba scatena la polemica online

App iPhone omofoba sviluppata da Exodus International scatena la polemica online con tanto di raccolta firme per cancellarla da iTunes

da in Apple, Applicazioni, iPhone, Mobile, Smartphone
Ultimo aggiornamento:

    iphone app omofoba

    Un’applicazione per iPhone sviluppata e diffusa dall’associazione Exodus International ha scatenato un vero caso online: è partita la petizione su change.org per bloccare immediatamente l’app su iTunes App Store in quanto omofoba. Il software per i dispositivi Apple come iPhone, iPod Touch e iPad avrebbe come mission quella di guarire dall’omosessualità i gay, come da obiettivo della stessa Exodus International, un’associazione estremista cristiana ultraortodossa. In fonte il link della petizione.

    Sul sito ufficiale dell’associazione, exodusinternational.org, viene descritta quest’app chiamata appunto Exodus International che “Ha ricevuto una valutazione di 4+ su iTunes“, come sottolineato dalla stessa società. Tuttavia potrebbe aver vita breve.

    L’app, così come l’associazione, si è prefisso il compito di “guarire” i gay dall’omosessualità dando consigli, raccontando storie vere (o presunte tali) e arricchendo il tutto con foto, video e link.

    Un contenuto che ha fatto andare su tutte le furie la comunità arcobaleno internazionale.

    E’ partita la petizione online, dal canto loro quelli di Exodus International si fanno forti sulle loro posizioni affermando che l’app non viola nessuno dei divieti imposti da Apple, che recentemente ha eliminato l’app Wikileaks. Dichiarazione soggettiva e interpretativa visto che può essere considerata “offensiva” e dunque papabile per la cancellazione. 80.000 download sono un risultato buono, probabilmente aumenteranno in modo deciso in questi giorni e Cupertino la boccerà, visto che Tim Cook sta praticamente facendo le veci di Steve Jobs.

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleApplicazioniiPhoneMobileSmartphone Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/06/2016 07:09
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI