Operatori telefonici: AT&T acquista T-Mobile USA per 39 miliardi

Operatori telefonici: AT&T acquista T-Mobile USA per 39 miliardi

Operatori telefonici: AT&T acquista T-Mobile USA per 39 miliardi di dollari e così crea un colosso da 130 milioni di utenti

da in Cellulari, Mobile
Ultimo aggiornamento:

    ATT tmobile

    Operatori telefonici americani in grande fermento: il colosso AT&T ha infatti comunicato di aver acquistato, per la straordinaria somma di 39 miliardi di dollari, i rivali di T-Mobile sezione USA. Un arrembaggio a suon di rilanci e di proposte d’acquisto terminato a buon fine sia per AT&T sia soprattutto per Deutsche Telekom che ha deciso di lasciare il mercato americano con una lauta buonuscita, con una percentuale d’azioni degli acquirenti e con un dirigente nella neo-società. Ma sarà davvero un bene per i consumatori oltre oceano? Arrivano immediatamente le prime critiche alla notizia.

    Come se qui in Italia Vodafone acquistasse Wind, negli States il carrier numero uno nazionale ossia AT&T ha messo la fine alla telenovela commerciale, acquistando i rivali di T-Mobile USA, la divisione statunitense del colosso tedesco Deutsche Telekom, operativo da anni in loco.

    La somma in ballo è di 39 miliardi di dollari, una cifra spaventosa, ma in linea con il giro d’affari mosso dagli operatori telefonici che è certo ben superiore a quello delle realtà del web (vedasi la cifra proposta da Google per Groupon, ad esempio).

    I consumatori attendono con un po’ di apprensione la strategia.

    Un concorrente tolto di mezzo significa meno concorrenza (l’antitrust USA non tarderà a farsi sentire) e dunque meno scelta. Il nuovo colosso potrà così contare sui 95.5 milioni di AT&T e i 33.7 di T-Mobile, per distanziare l’arrembante Verizon Wireless a 94.1. Tra i lati positivi dell’accordo c’è un sicuro progresso nella diffusione della rete LTE 4G.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CellulariMobile Ultimo aggiornamento: Mercoledì 01/06/2016 09:11
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI