Natale 2016

Stampante laser: funzionamento e prezzi di quelle più comuni

Stampante laser: funzionamento e prezzi di quelle più comuni

Stampante laser: funzionamento e prezzi di quelle più comuni e più utilizzate in ambito professionali e per l'uso di tutti i giorni

da in Guide HiTech, Hardware, Stampanti, ecologia
Ultimo aggiornamento:

    stampanti laser funzionamento

    Le stampanti laser sono un prodotto tecnologico in grande crescita grazie alla sua collocazione che è passata da un ambiente prettamente professionale all’uso di tutti i giorni e per tutti i target. Come funzionano? A differenza della comune xerografia qui (vedi foto su) il raggio laser infrarosso modula a seconda della sequenza di pixel da imprimere sul foglio di carta. Il laser si deflette tramite uno specchio rotante su un tamburo fotosensibile elettrizzato. Il toner consiste nell’insieme di polvere fine di materiali sintetici e pigmenti che viene attirato dall’elettricità statica creata. Il rullo fusore “fissa” il toner fondendolo. I modelli a colori usano 4 toner (nero, ciano, magenta e giallo). Dopo il salto alcune marche che li producono e modelli in ordine decrescente di prezzo.

    stampanti laser hp
    Iniziamo con HP che offre una vasta scelta di modelli tra cui spicca senza dubbio la professionale HP LaserJet 9040dn che ha un prezzo di oltre 4000 euro. Ideale per ambienti lavorativi e per un uso intensivo, offre una risoluzione massima in bianco e nero di 600x600dpi, include un LCD di servizio e Image Enhancement Technology HP FastRes 1200, può stampare fronte e retro, supporta lo standard PostScript, linguaggi PCL 5E, PostScript 3, PCL 6, HP PJL, HP PML, PDF 1.3. Il processore è un MIPS 533 MHz con 128 MB di Ram DDR, supporta diversi formati dall’ANSI A all’A4 standard. Consuma 1000 Watt, ha una produttività mensile di 300.000 pagine e si può connettere via Ethernet.

    Xerox Laser Printer
    Proseguiamo con un altro pezzo da novanta XEROX COLOR A3 a rappresentare appunto la società Xeros.

    Qui il prezzo va sui 2000 euro per questo macchinario a colori dedicato a un ambiente professionale di stampa on demand d’ufficio. Può stampare 35 pagine al minuto a colori ed è governata dal processore da 1GHz degno di uno smartphone moderno, si connette in rete via Ethernet ed è ovviamente compatibile con sistemi operativi. E’ possibile sfruttare i tre cestelli per 500 fogli ciascuno e le performance della stampante parlano di una risoluzione di 1200 x 1200 dpi.

    stampanti laser epson
    Anche Epson è impegnata nel commercio di stampanti laser da costi importanti fino al settore entrylevel. Ad esempio con il modello Aculaser S1600 ci si muove in un range di prezzo di circa 150-200 euro con un prodotto in grado di stampare a colori, con connettività cablata e con una velocità di stampa fino a 19 pagine al minuto in bianco e nero o 5 pagine al minuto a colori.

    stampanti laser canon
    Canon adotta la medesima strategia di Epson e se volessimo scendere ancora di prezzo possiamo abbassare il budget sotto i 100 euro per Canon LBP-3250 che si aggancia al computer (dunque non in rete) via USB 2.0, è monocromatica e stampa fino a 23 pagine al minuto in formato A4 e, appunto, in bianco e nero. LBP-3250 di Canon si avvale della tecnologia “Quick First Print” che abbassa il tempo d’azione a 6 secondi dallo stand-by e offre una risoluzione di stampa di 2400 x 600 ppp. La cartuccia è tutto-in-uno.

    stampanti laser samsung
    Samsung permette di acquistare una buona stampante laser monocromatica a prezzi che arrivano a 50 euro, ad esempio con ML-1665 che si può trovare in promozione su diversi siti online con forti sconti. Con tecnologia SPL, è in grado di stampare non solo su carta ma anche su cotone, etichette, spessa, sottile, colorata,… a una velocità di 16 pagine al minuto.

    868

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Guide HiTechHardwareStampantiecologia

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI