TV 3D: Da Philips i 3D attivi e passivi

TV 3D: Da Philips i 3D attivi e passivi
da in 3D, Philips, TV
Ultimo aggiornamento:

    philips 3D 56 pollici

    TV 3D è un argomento che mette molta curiosità e allo stesso tempo frena un po’ tutti, vuoi per i costi, vuoi per le caratteristiche non troppo semplici del funzionamento. Con l’introduzione del 3D passivo (con l’utilizzo di pannelli sul display e occhialini con lenti polarizzate) qualcosa sta cambiando. Tra i fautori di questo cambiamento c’è Philips che secondo fonti interne sta perfezionando una nuova gamma di televisori 3D dotati delle due tecnologie con risultati molto buoni.

    Al di là dell’essere fautori dell’una o dell’altra tecnologia c’è da dire che non solo gli acchialini 3D passivi sono prima di tutto meno costosi ma, non i modelli usa e getta, possono anche essere utilizzati come comuni occhiali da sole, il che depone a tutto vantaggio del prezzo, ma anche se vogliamo estremizzare dell’avvicinamento delle tecnologia più moderne alla vita comune.

    La tecnologia 3D delle nuove TV Philips sarà anche per il cosiddetto Dual Gaming, sfruttando le caratteristiche di alcuni videogiochi che mostrano il punto di vista di due giocatori: con gli occhialini (attivi o passivi) ogni giocatore sarà “abilitato” a vedere solo la parte del gioco di sua competenza (a pieno schermo) senza poter vedere quello che l’avversario sta facendo.

    La nuova gamma di tv Philips offrirò anche i contenuti Smart Tv che consentiranno la fruizione sullo schermo dei contenuti web e anche la registrazione di programmi TV su chiavetta USB. Accesso da Mobile incluso dal momento che verranno create applicazioni Apple e Android per il controllo remoto della TV e funzionalità DLNA per poter visualizzare sul grande schermo contenuti del computer e (chi ce l’ha) del server casalingo.

    Per quanto riguarda i nuovi modelli confermati i pannelli luminosi Edge ai bordi della TV (ormai anche nei modelli più abbordabili) e per gli irriducibili del cinema ecco i 21:9 su due nuovi modelli con schermo da 50 pollici contro il solo 58 della serie precedente, anche in questo caso sia 3D attivo che passivo. Più che puntare ad un restiling completo della gamma Philips si è concentrata molto sul risparmio energetico, dove l’azienda si pone al primo posto in fatto di consumi surclassando tutti i migliori nomi concorrenti con ben cinque modelli a vantare l’appartenenza alla classe energetica A secondo la nuova normativa europea Ecolabel che sarà obbligatoria dal prossimo novembre, offrendo un TV che è anche un investimento in termini tecnologici ed energetici.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN 3DPhilipsTV Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI