Anche Sony Music capitola ai cracker, l’inquietudine aumenta

Anche Sony Music capitola ai cracker, l’inquietudine aumenta

Anche Sony Music capitola ai cracker che ne hanno attaccato i server greci, l'inquietudine degli utenti aumenta di giorno in giorno

da in Hacker, Musica, Sicurezza Informatica, Sony
Ultimo aggiornamento:

    Sony BMG Music

    Anche il sito SonyMusic.gr di Sony BMG Grecia è capitolato sotto i colpi dell’artiglieria dei cracker che si sono intrufolati nel portale andando a saccheggiarne le informazioni sensibili protette sui server. E’ una storia già drammaticamente nota: username, password, nomi reali, indirizzi, email, ecc… sono stati esportati dai cybercriminali per scopi non ancora noti. E’ l’ennesimo caso di attacco informatico subito da Sony – nei suoi vari servizi – nell’ultimo periodo e gli utenti tremano, inquietati dalla crescente preoccupazione per il futuro della società nipponica.

    In principio era Sony Playstation Network, poi è stato seguito poco dopo anche da Sony Online Entertainment e da Qriocity. I cracker sono penetrati facendo breccia delle fragili mura di difesa e hanno provocato danni ingenti, che hanno coinvolto milioni e milioni di iscritti.


    Non è bastato lo shock di stamattina in seguito alla notizia dei server forzati per poi compiere un’azione di phising diretta all’Italia, perché giunge anche voce della capitolazione del portale greco di Sony BMG, SonyMusic.gr.

    Il copione è stato sempre lo stesso con il furto di credenziali d’accesso (username e password), dati anagrafici (nome,cognome, data di nascita, ecc...) e personali dall’indirizzo di casa a quello email passando per il numero di telefono. C’è il nome del colpevole, b4d_vipera, che ha utilizzato uno strumento automatico di SQL injection non particolarmente raffinato, ma efficace. E per Sony sono di nuovo dolori.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HackerMusicaSicurezza InformaticaSony
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI