Google Android: la vulnerabilità era reale, ma è stata risolta

Google Android: la vulnerabilità era reale, così come confermato dallo staff di Mountain View, ma è stata già risolta con una patch diffusa gradualmente

da , il

    Google ammette che Android era inciampato in un bug importante, ma allo stesso tempo comunica anche che il suo veloce e affidabile staff ha già risolto la falla di sicurezza. Il sistema operativo mobile per eccellenza ritorna così “in pace” con i propri preoccupatissimi utenti che avevano lamentato un certo terrore dopo l’annuncio dell’altro giorno. Secondo quanto dichiarava l’allarme lanciato da un’università tedesca, sembrava che il 99 per cento dei possessori di un googlefonino fosse in pericolo a causa di un bug che rendeva gli smartphone particolarmente vulnerabili agli attacchi informatici esterni.

    Mountain View non si nasconde così dietro a un dito e riconosce che Android è stato esposto a un grande pericolo, tuttavia nel momento stesso in cui conferma la vulnerabilità, annuncia anche che è stata già corretta e resa inerme grazie all’intervento dei tecnici.

    Una soluzione velocissima, ben differente di quella di PSN, Al centro dell’allarme si trovavano le interfacce ClientLogin per applicazioni Android, che nel recupero della password manda a un ambiente non protetto e dunque facilmente raggirabile. Un problema che colpiva servizi come Calendario, Contatti, Picasa, ecc…

    Solo gli utenti con l’ultimo OS installato, Android 2.3.3, potevano dichiararsi esenti, ma si parla dell’1% della popolazione… Google ha prontamente reagito rilasciando un aggiornamento che dovrebbe risolvere questo fastidio, il cerotto sarà gradualmente diffuso.