Attacco hacker degli Anonymous contro il centro anticrimine informatico

Attacco hacker degli Anonymous e di LulzSec contro il centro anticrimine informatico Cnaipic per vendicare gli arresti di cybercriminali

da , il

    attacco hacker anonymous polizia italiana

    Ormai è scontro frontale: il gruppo degli Anonymous ha effettuato un attacco informatico al database alla divisione informatica specializzata proprio contro gli hacker della polizia italiana. Si tratta del Cnaipic acronimo di Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche. Una sfida diretta alle autorità di vigilanza del Bel Paese, che ultimamente si erano mosse duramente contro i cybercriminali, tanto da generare una vera e propria azione vendicativa soprannominata Operation Italy.

    Si tratta di un’azione congiunta di Anonymous e del gruppo italiano di LulzSec (che ne fa parte) per vendicare le azioni contro i vari team di pirati informatici, che in tutto il mondo hanno portato a un grande numero di arresti da parte delle polizie nazionali.

    E’ il secondo eclatante attacco contro l’Italia dopo quello a danno delle Università. In questo caso sono state forzate le barriere dei database che è stato hackerato e che sarà presto diffuso con tutte le sue informazioni attraverso i canali del gruppo. Il comunicato si può trovare cliccando in fonte.

    La Polizia Postale sta già lavorando sull’accaduto, cercando di ottenere informazioni non solo sui colpevoli, ma soprattutto per quantificare l’entità dei danni subiti. Aspettiamoci ancora nuovi round di questo scontro ormai non più solamente digitale.