Natale 2016

Il futuro del mercato delle memorie secondo Kingston Technology

Il futuro del mercato delle memorie secondo Kingston Technology

Il futuro del mercato delle memorie secondo Kingston Technology sarà sempre più all'insegna delle tecnologie NAND Flash sia in ambito fisso con le SSD sia al mobile con le memory card

da in Hardware, Innovazioni Tecnologiche, Memory Card, Cloud Computing, ssd
Ultimo aggiornamento:

    mercato memorie kingston technology

    Quale sarà il futuro del mercato delle memorie? La società leader nel settore, Kingston Technology, ha individuato cinque trend tecnologici che, partendo dal presente, potranno caratterizzare il futuro sia nel settore dei PC desktop “fissi” sia in ambito mobile. Sempre più veloci, sempre più prestanti e sempre più sicure, le nuove memorie faranno da fondamenta ai supporti futuri. Il primo trend è Mobility: aumentando in modo considerevole la capacità a disposizione per smartphone e tablet grazie al NAND Flash di schede SD e SDHC.

    La Virtualizzazione fungerà da porta d’ingresso per l’era del cloud computing, grazie all’ottimizzazione delle memorie, sempre più performanti con 32GB per la tecnologia DRAM e il software VMware. Terzo trend, la “Business Performance” si baserà sul passaggio a dischi a stato solido (SSD) più veloci, resistenti e duraturi grazie al minor calore (e rumore!) prodotto.

    Secondo IDC, entro i prossimi 2 anni le memorie SSD cresceranno del 54 per cento superando le HDD entro cinque anni.

    In combinazione con la nuova interfaccia USB 3.0 è possibile effettuare trasferimenti rapidi (quarto trend, Velocità), come un DVD da 6GB in meno di un minuto e il backup di 1TB in un’ora. Sempre più importante il lato Security con numerose chiavette USB protette da crittografia.

    Infine una domanda: “Quali capacità potrebbero rendersi disponibili nel 2012 per quanto riguarda microSD e memorie SSD per computer?” E la risposta di Stefania Prando, Business Development Manager di Kingston Technology Italia: “Entro il 212 probabilmente potremo rilasciare delle microSDXC, inizialmente disponibili nel taglio di 64GB, e successivamente in quello da 128 – questo chiaramente dipende dal supporto che i dispositivi garantiranno. Non sappiamo ancora infatti se tablet o smartphone supporteranno le microSDXC. Al momento esistono soluzioni da 2TB (e soluzioni personalizzate di capacità anche superiori) basate su PCI-express. Per le soluzioni standard da 2,5 pollici invece, la capacità si ferma al momento a 512GB. Secondo le prospettive di Kingoston, è possibile che nel 2012 saremo in grado di rilasciare drive da 1TB. Le soluzioni basate su connessione PCI-express possono essere anche installate su PC, e nel 2012 dovrebbero essere disponibili drive da 1TB”.

    426

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN HardwareInnovazioni TecnologicheMemory CardCloud Computingssd

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI