Nintendo 3DS più potente risvegliando il 2º processore

Nintendo 3DS più potente risvegliando il 2º processore

Nintendo 3DS diventerà più potente risvegliando il secondo processore che funziona a basso regime e che si dedica unicamente al 3D

da in 3D, Hardware, Nintendo, Processori, Videogiochi
Ultimo aggiornamento:

    Nintendo 3DS potrebbe presto diventare ancora più potente grazie a un componente interno poco sfruttato. Stiamo parlando del secondo processore, che attualmente si dedica solo agli effetti 3D e lavora in modo deciso sotto il pieno regime. Andando ad accelerare le prestazioni del processore secondario, la console potrebbe così godere subito del 25 per cento di potenza in più, senza interventi esterni. Ma non è l’unica novità di rilievo che riguarda il gioiello tridimensionale della Nintendo.

    Nintendo 3DS potrà dunque accogliere il 25% di potenza in più grazie allo stratagemma che va ad intaccare le prestazioni del processore secondario. Invece che dedicarsi unicamente al 3D potrà fungere da “secondo motore” e garantire prestazioni super.

    Uno sblocco tecnico e hardware, non è la prima volta che un componente fondamentale viene volutamente depotenziato.

    Succede ad esempio anche con iPhone 4s il cui processore viene downcloccato a 800MHz invece che 1GHz per diminuire il consumo energetico e la dispersione di calore. Per quanto riguarda Nintendo 3DS sarà la seconda novità di rilievo, l’altra riguarda le dimensioni massime dei giochi di eShop che saranno probabilmente portate a 512MB per avere così titoli più complessi.

    In testa all’articolo possiamo visualizzare il video realizzato in occasione del lancio italiano di Nintendo 3DS, date un’occhiata anche alla nostra impressione della prima ora. 3DS ha subito poi un importante calo del prezzo per stimolare maggiori acquisti.

    281

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN 3DHardwareNintendoProcessoriVideogiochi Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI