Calcio in streaming: Google respinge le accuse di Mediaset

Calcio in streaming: Google respinge le accuse di Mediaset

Calcio in streaming: Google vince in tribunale e respinge le accuse di Mediaset in merito soprattutto alle partite in streaming su blog blogger

da in Google, Internet, Social Media, sport
Ultimo aggiornamento:

    calcio streaming

    Non è difficile visualizzare una partita di calcio in streaming sul web, gratis e in diretta. Per questo motivo Mediaset aveva portato in tribunale Google dato che non avrebbe vigilato a sufficienza sui propri spazi Blogger dove i blog dedicati alle partite in streaming fioccano. Tuttavia, con una sentenza a sorpresa – ma comunque perfettamente condivisibile – il tribunale ha dato ragione a Google e respinto al mittente le accuse di Mediaset: non è il contenitore che deve vigilare sui contenuti.

    E’ sempre la solita vicenda: Google e le sue decine di servizi permettono di spaziare in tutti gli ambiti, forniscono “poteri” e funzionalità che possono anche essere usati oltre il limite del regolamento.

    Ma fin dove arriva la responsabilità di Mountain View per il comportamento degli utenti?

    Secondo il tribunale di Roma, Google non è responsabile su ciò che gli utenti pubblicano su Blogger, può limitarsi ad agire dietro segnalazione visto che un controllo a tappeto 24/7 è improponibile sia per i costi sia per le risorse da impiegare. Brutta sconfitta per RTI (Reti Televisive Italiane).

    L’hosting non ha dovere di controllare e inoltre un Grande Fratello sui contenuti in rete potrebbe scatenare la protesta a livello globale. La decisione del tribunale di Roma è più che condivisibile e va ad allacciarsi alle recenti regolamentazioni su blog e network online in merito ai contenuti pubblicati.

    281

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GoogleInternetSocial Mediasport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI