L’acceleratore LHC scova una nuova particella subatomica

L'acceleratore LHC scova una particella subatomica, il mesone Chi_b(3P) che è stato osservato per la prima volta nella storia

da , il

    nuova particella lhc

    L’ultratecnologico acceleratore di particelle LHC alias Large Hadron Collider del Cern di Ginevra ha scoperto per la prima volta una nuova particella subatomica. Per ora le è stato dato il nome di Chi_b(3P) ed è stata ritratta in quella sorta di quadro astratto che possiamo ammirare qui sopra. Il merito di questa pietra miliare della scienza va ai ricercatori dell’esperimento Atlas delle Universita’ inglesi di Birmingham e Lancaster. E’ un nuovo eccellente risultato per il prodigio hitech di stanza in Svizzera.

    Si cerca la particella di Dio ossia il Bosone di Higgs e invece si trova Chi_b(3P), una particella subatomica che è stata catturata per la prima volta nella storia grazie all’acceleratore del CERN, che tempo fa aveva registrato l’anomala velocità dei neutrini – superiore a quella della luce – in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

    La nuova particella fa parte della famiglia dei mesoni, a loro volta composti dal quark e dall’antiquark che differiscono solo per carica ma non pr massa. A quanto pare il quark che contraddistingue la nuova particella Chi_b(3P), è quello conosciuto con il nomignolo di Beauty. Ovviamente per “cattura” non si intende un intrappolamento di questa particella che al contrario decade in tempi brevissimi.

    Una nuova sorprendente notizia che arriva dai laboratori del CERN che ultimamente ci stanno stupendo con una serie di scoperte sensazionali e di esperimenti suggestivi come quello che ha portato a ricreare la stessa temperatura del Big Bang oppure della cattura dell’anti-idrogeno.