Google promette 20.000 dollari a chi viola l’immacolato Chrome

Al prossimo Pwn2Own 2012 Google offrirà 20

da , il

    chrome google Pwn2Own

    Google parteciperà ancora una volta in modo attivo alla gara Pwn2Own 2012 e offrirà 20.000 dollari al primo hacker che riuscirà a fare breccia del browser di casa, trovando dunque il punto debole e penetrando nelle difese. E’ un premio che aumenta rispetto a quanto offerto nelle precedenti edizioni, ricordiamo per altro che Chrome era uscito inviolato sia nel 2010 sia nel 2011 quindi se qualche programmatore riuscirà a trovare il tallone d’Achille potrà anche forgiarsi di un primato assoluto per questa manifestazione.

    Mancano circa due mesi al Pwn2Own 2012 e Google alza l’asticella del premio per l’eventuale hacker che penetrerà nelle difese dell’Internet Browser si porterà a casa 20.000 dollari di premio, ben 5000 in più rispetto a quanto offerto negli anni precedenti, come trofeo di guerra. Una vera e propria gara al più abile degli smanettoni che avviene ogni anno durante la CanSecWest.

    Si tratta di un importante convegno incentrato sulla sicurezza informatica e non una gara magari ufficiosa tra hacker. Questi si presenteranno fisicamente a Vancouver e potranno dimostrare la propria abilità cercando di bucare le sicurezze. HP è lo sponsor principale e Google è l’azienda che mette in palio il premio più alto di 20.000 dollari. Si sbaglia se si crede che sia una gara apparentemente controproducente per le società coinvolte.

    Al contrario, è un investimento abbastanza economico per Google e anche per le altre società impegnate come Apple con Safari, Microsoft con Internet Explorer e Mozilla con Firefox, che però non hanno messo in palio assegni premio per la gara. Già, perché 20.000 dollari (nel caso di Chrome, l’unico ancora immacolato) sono un’inezia rispetto a quanto un’eventuale breccia scoperta causerebbe in termini di danno d’immagine e danni materiali.

    In un colpo solo si potranno incontrare i migliori hacker (non cracker) e si potrà immediatamente mettere al lavoro gli sviluppatori sulle fragilità scoperte. La competizione durerà tre giorni e si concentrerà sulle ultime versioni dei browser più popolari. Chi otterrà più punti sarà dichiarato vincitore, Google offre 10.000 dollari anche a chi riuscirà a scovare un bug per bucare le sandbox ossia le “camere stagne” dei tab, isolati l’uno dall’altro.