Niente iPad 3, l’evento Apple del 19 gennaio parlerà di educazione

L'evento Apple del 19 gennaio sarà in ambito di educazione e non di nuovo hardware, niente iPad 3, ma solo annunci per il settore scolastico

da , il

    apple education new york

    Tanto rumore per un nulla di fatto: non si vedrà nessun iPad 3 in occasione dell’evento di New York del prossimo 19 gennaio, ma si parlerà di educazione e probabilmente sarà svelato qualche progetto legato al settore delle scuole, con software in prima fila. La conferma definitiva è arrivata poche ore fa quando i nostri colleghi americani hanno ricevuto questo invito stampa (vedi foto su) con una scritta inequivocabile in merito al tema della giornata: unisciti a noi per un grande annuncio sull’educazione nella Grande Mela.

    Tra l’altro è molto interessante e simpatica la scelta del claim e dell’immagine visiva di questo annuncio visto che gioca sul fatto che New York è anche conosciuta come Big Apple ossia Grande Mela. Dunque, una gigantesca mela morsicata si staglia tra la skyline newyorkese, pronta ad accogliere un annuncio sì minore ma non per questo meno degno di nota. Molto probabilmente si parlerà di qualche progetto legato al settore scolastico, con software o servizi esclusivi per gli istituti

    In un primo momento sembrava che l’evento potesse addirittura ospitare l’annuncio del terzo iPad ossia iPad 3 che sarebbe stato presentato a metà gennaio per poi uscire il 24 febbraio in occasione del compleanno del compianto Steve Jobs. Erano anche uscite informazioni a proposito della sua scheda tecnica con lo schermo che sarebbe stato fornito da Sharp con la nuova tecnologia di produzione IGZO. Invece l’attenzione si è spostata poi sull’effettivo argomento, l’educazione.

    Alle ore 10 di New York del prossimo 19 gennaio il prestigioso Guggenheim Museum ospiterà l’evento, il primo di Apple del 2012 che dovrebbe vertere sul settore di pubblishing ossia sui libri digitali, licenze e fruizione, con qualche servizio di iBooks legato all’educazione e alle scuole. Non ci sarà dunque alcun nuovo hardware, nemmeno di piccola entità. Meno probabile che si parli del fantomatico iTunes U.

    L’ultima puntata di Apple nel settore educativo è stata con il computer eMac (vedi foto su), chissà se dopo pochi mesi dalla dipartita di Steve Jobs si ritenterà in questa direzione oppure si volerà più basso con qualche altra novità di peso minore? Tutte le risposte il 19 gennaio.