Olympus E-M5: stile anni ’70 fuori, potentissima dentro

Olympus E-M5: stile anni ’70 fuori, potentissima dentro

Olympus E-M5 è la nuova fotocamera digitale microquattroterzi con aspetto anni '70 ma con ottimi componenti interni che la pongono alla vetta della categoria

da in Fotocamere digitali, Hardware
Ultimo aggiornamento:

    Olympus OM-D E-M5 è la nuova fotocamera digitale micro quattro terzi che inganna al primo sguardo perché effettivamente sembra uscita da una macchina del tempo o da una confezione degli anni ’70. Ma il suo stile vintage non inganni perché ci troviamo di fronte a un modello estremamente tecnologico con sensore da 16.1 megapixel, scatto a raffica e soprattutto un componente che difficilmente era presente 30-40 anni fa: un display OLED touchscreen da 3 pollici che si può orientare così da poter sfruttare sempre la migliore visuale. Qui sopra un po’ di immagini di Olympus OM-D E-M5, dopo il salto le caratteristiche tecniche e il prezzo.

    Olympus non è nuova a queste operazioni nostalgiche con prodotti di ultima generazione che sono racchiusi da stilosissime scocche vintage e retrò (come alcune ultime Fujifilm) così da stuzzicare l’attenzione sia degli utenti più maturi sia di quelli più giovani, che però vorrebbero rivivere la magia degli anni d’oro della fotografia analogica. Una perfetta commistione dei due mondi,

    Olympus OM-D E-M5 monta un sensore Live MOS da 16.1 megapixel con due modalità di visualizzazione in tempo reale di ciò che si sta inquadrando. Il primo è un EVF (Electronic ViewFinder) per risultati più professionali a 120 fotogrammi al secondo in alta risoluzione e un display OLED da 3 pollici che si può orientare con angolazioni a piacere e soprattutto con funzionalità touch per comandare il menu con le dita.

    Olympus OM-D E-M5 prende in prestito il sistema di autofocus velocissimo di Pen E-P3 e promette lo scatto a raffica alla massima risoluzione a 9fps con modalità Singe AF, con la modalità autofocus 3D è possibile tenere a fuoco soggetti in modo ottimale.

    Non manca la possibilità di videoregistrare a risoluzione 1080i e la sensibilità ISO arriva fino a 25600. La scocca è tropicalizzata e rugged per non temere piccoli urti e soprattutto le interperie. Inoltre è la prima fotocamera con stabilizzatore immagini 5-axis sia in foto sia in video.

    Per quanto riguarda le lenti, Olympus OM-D E-M5 può accogliere M.ZUIKO DIGITAL ED 12-50 mm f3.5-6.3 EZ che sono dustproof e splashproof e le più economiche M.ZUIKO DIGITAL 14-42 mm f3.5-5.6 II R. Il prezzo è di 999.99 dollari per il corpo macchina da Aprile in nero o meglio in silver. Con le lenti M.ZUIKO DIGITAL 14-42 mm f3.5-5.6 II R si sale a $1,099.99 e a $1,299.99 per il bundle con le lenti M.ZUIKO Digital ED 12-50 mm f3.5-6.3 EZ.

    olympus_sz_31mr

    Inoltre Olympus ha svelato anche l’altra fotocamera digitale Olympus SZ-30MR, una bridge con sensore sempre da 16 megapixel e potente zoom ottico da 24x (25-600mm), sul retro troviamo uno schermo LCD da 3 pollici di diagonale, c’è la videoregistrazione in Full HD a 30 fotogrammi al secondo, sensibilità ISO fino a 6400 e tecnologia iHS (Intelligent, High-Sensitivity and High-Speed). Arriverà ad Aprile per 399 dollari.

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fotocamere digitaliHardware Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI