Anonymous OS in download: la trappola è assicurata

Anonymous OS è un sistema operativo pieno di trojan e malware, gli Anonymous prendono le distanze da questa versione speciale di Linux specchietto per le allodole

da , il

    anonymous_os

    Il download di Anonymous OS da SourceForge è stato eliminato e il passaparola corre veloce tra blog e forum sconsigliando di utilizzarlo. Ha avuto vita brevissima Anonymous OS ossia il sistema operativo basato su Linux e nato come dedica al mondo dei pirati informatici e degli smanettoni e subito stroncato e eliminato da ogni download. Perché? Perché è una vera e propria trappola densamente popolata di malware e di trojan che infettano il malcapitato utente in modo subdolo visto che sfruttano la grande popolarità guadagnata dal collettivo di cybercriminali che lottano contro autorità e governi, etichette musicali e major cinematografiche.

    Solamente ieri era apparsa questa speciale versione del sistema operativo Ubuntu 11.10 chiamata Anonymous OS e subito la rete si era accesa di interesse intorno a un progetto apparentemente realizzato da un collettivo del gruppo di pirati informatici. La sua caratteristica era quella di offrire una serie di applicazioni per sicurezza e per hacking oltre che uno stile e un tema del desktop in perfetto stile “pirata informatico”. Il download era gratuito e disponibile attraverso il portale SourceForge.

    Tra le varie funzionalità messe a disposizione si trovava Desktop Mate ossia un ambiente desktop speciale per una gestione un po’ vintage e vecchio stile di desktop manager, file manager e terminale per poter smanettare in modo più profondo e completo rispetto agli OS come Windows o Mac OS. Inoltre era presene anche Backtrack ossia una distribuzione GNU/Linux per aumentare le capacità offerte all’utente come l’uso di script modificabili, tool aggiuntivi e personalizzazione del kernel.

    Già dalle prime ore dalla diffusione, però, la seguitissima pagina Twitter AnonOps del collettivo ha preso le distanze da questo OS affermando che “E’ un fake, pieno di trojan“. Non è tardata ad arrivare la risposta ufficiale dei realizzatori dell’OS che hanno pubblicato sul blog ufficiale i risultati di un test antimalware. Ma a quanto pare non ha convinto SourceForge che ospitava i file da scaricare e così è prontamente arrivata la sospensione del download.

    Nelle poche ore in cui è stato disponibile, tuttavia, Anonymous Os è stato scaricato moltissimo, qualcosa come 26.000 volte e dunque se la natura sarà confermata come maligna i postumi saranno tutti da scoprire. Come comportarsi? A prescindere dal fatto che ora è più difficile trovare un link per il download, è meglio evitare qualsiasi installazione e pensare bene prima di continuare a utilizzarlo nel caso lo si avesse già scaricato.