Natale 2016

Kingston WiDrive, una memoria wireless per iPhone e iPad [FOTO e TEST]

Kingston WiDrive, una memoria wireless per iPhone e iPad [FOTO e TEST]

La nostra prova di Kingston WiDrive, la memoria portatile aggiuntiva per iPhone e iPad che sfrutta il Wi-Fi per il trasferimento dati

da in Apple, Hard Disk, Hardware, iPad, iPhone, Mobile, Recensioni, Smartphone, Wi-Fi, Kingston
Ultimo aggiornamento:

    kingston widrive recensione

    Sembra uno smartphone oppure un sottilissimo hard drive portatile. Kingston Wi-Drive è una via di mezzo tra l’uno e l’altro dispositivo, è appunto una memoria portatile e leggera che permette di essere condivisa via Wi-Fi, dunque senza collegamenti con fili attraverso dispositivi come smartphone e tablet. In realtà è pensato nativamente ed è ottimizzato per dispositivo come iPhone e iPad, grazie anche all’applicazione integrata che si può scaricare gratuitamente dall’App Store di iTunes. L’abbiamo testato per qualche giorno e siamo pronti per la recensione, diamo dunque un’occhiata all’estetica e alla confezione d’acquisto, alle funzionalità e infine al funzionamento con relativi pro e contro. E voi, l’avete acquistato o provato? Fateci sapere la vostra nei commenti.

    widrive kingston iphone
    Kingston Wi-Drive si compone di una memoria senza parti meccaniche e dunque senza movimenti, silenziosa e potenzialmente più duratura e affidabile. La capacità interna è da 16GB o 32GB e può metterli a disposizione via Wi-Fi dunque senza fili con iPhone, iPod Touch e iPad e in generale anche con smartphone e tablet di altri OS. Può gestire fino a 3 dispositivi contemporaneamente. E’ grande circa quanto un iPhone, con una scocca bombata e total black molto sottile, leggera e elegante. In alto troviamo l’ingresso per il cavo USB che può servire sia per la ricarica della duratura batteria sia eventualmente per trasferire dati via cavo. LA confezione d’acquisto include il manuale e il cavo, è abbastanza essenziale e molto curata, come da tradizione Kingston. La memoria interna può essere da 16 o da 32GB.

    kingston wi drive scatola
    Dunque, come funziona e come si usa Kingston Wi-Drive? La memoria SSD garantisce abbastanza libertà di utilizzo e non ci si deve preoccupare durante l’uso outdoor per sballottamenti e affini, certo è che non si può gettarlo a terra o calpestarlo. Il modulo Wi-Fi garantisce una buona copertura, anche se la massima resa si ottiene da vicino. Grazie all’applicazione che si può scaricare direttamente dall’App Store di iTunes, è possibile organizzare un backup dei dati essenziale e velocissimo. La procedura è semplice: si accende Kingston Wi-Drive con il pulsante laterale, in meno di un minuto la rete Wi-Fi è creata, dal dispositivo ci si collega alla rete stessa (chiamata Wi-Drive) e attraverso l’applicazione si effettua il trasferimento.

    Stop, è tutto qui. Come avere un SSD collegato al computer, solo che qui il cavo non c’è e il computer è un iPhone o un iPad. Con l’uso da Mac o da PC, si vedrà una doppia unità, una volta collegato via USB: un disco non modificabile e un volume FAT32 che è ciò che interessa. E’ ovviamente possibile strutturarlo in categorie e sottocategorie. Dall’app si possono navigare e aprire o trasferire file, c’è anche la possibilità di riprodurre file multimediali grazie a una ricerca facilitata, ma solo se il formato è compatibile con iPhone e iPad. Come proteggere la rete creata? Si può impostare una password una volta collegato via cavo a PC o Mac oppure si può agganciare il dispositivo alla rete locale pre-esistente per creare una sorta di network sulle nuvole, per aumentare la capienza dei propri dispositivi senza fatica.

    Kingston_Wi Drive_confezione
    Quali sono i pro e i contro di Kingston Wi-Drive? La sua utilità è indubbiamente un pro visto che amplia la capacità di dispositivi, come iPad e iPhone, che altrimenti sarebbero bloccati alla loro memoria originale. L’estetica è curata e il design accattivante. Crea una rete Wi-Fi in pochi secondi e, come abbiamo visto, può anche proteggere l’accesso con una sicurezza. Regge fino a 3 dispositivi pre-esistenti ed è ottimizzato per gestire i contenuti multimediali in streaming. Tra i contro c’è qualche piccola limitazione dovuta però alla lista di formati supportati da Apple e un surriscaldamento percepibile non essendoci fori o sistemi di raffreddamento interni. Leggi tutte le nostre altre recensioni.

    798

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleHard DiskHardwareiPadiPhoneMobileRecensioniSmartphoneWi-FiKingston

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI