Caricabatterie universale iDAPT i4, per non rimanere mai a secco [FOTO e TEST]

IDAPT Universal Charger i4 la nostra recensione del caricabatterie universale in grado di caricare fino a quattro dispositivi contemporaneamente, ecco pro e contro e prezzo

da , il

    Abbiamo testato IDAPT Universal Charger i4, un caricabatterie universale e multi-dispositivo che può rigenerare fino a quattro device alla volta su una superficie piana, grazie agli adattatori che si rivolgono a fino 4500 diversi esemplari di cellulari, smartphone, console di videogames, navigatori GPS, accessori Bluetooth e tablet. Tutte le più grandi marche sono supportate e l’uso è molto semplice e intuitivo. Gli adattatori sono inseriti direttamente in confezione ed è inoltre presente una porta USB laterale per collegare eventualmente altri dispositivi. In fotogallery un po’ di immagini di IDAPT Universal Charger i4, dopo il salto un’occhiata alla confezione d’acquisto e all’estetica, alle funzionalità e ai pro e contro.

    IDAPT Universal Charger i4 confezione d’acquisto

    La confezione d’acquisto è compatta e ben fornita grazie alle sei oppure quattro (a seconda della configurazione scelta all’acquisto) testine intercambiabili che si possono agganciare negli appositi alloggiamenti. Dagli smartphone delle società più famose come Samsung, LG, HTC e Blackberry agli iDevice come iPhone, iPod Touch e iPad fino alle console come Nintendo DS di varie generazioni e PSP per poi spaziare anche nel settore dei tablet Android, navigatori GPS, ecc.. in confezione troviamo adattatori per:

    • Micro USB quindi la quasi totalità dei nuovi dispositivi, è lo standard
    • Mini USB
    • Connettore Apple per iPhone, iPod Touch e iPad
    • Connettore Nokia da s60vs in poi
    • Connettore Sony Ericsson
    • Connettore Samsung

    IDAPT Universal Charger i4 estetica e funzionalità

    Come si può notare sono supportati tutti i dispositivi pre-MicroUSB ossia prima che diventasse lo standard e che i produttori si adattassero alle disposizioni. Inoltre è disponibile la porta USB sul lato per collegare potenzialmente qualsiasi altro dispositivo, dato che questa tecnologia permette anche il trasferimento di energia e non solo di dati. La superficie d’appoggio è antiscivolo e offre una sorta di aggancio facilitato. Su un lato troviamo il pulsante ON/OFF per accendere/spegnere, i LED indicano quando il sistema è in standby o in fase di caricamento. Proprio per ridurre gli sprechi. Come si usa? Semplice, si sceglie l’adattatore desiderato e si inserisce nell’alloggiamento, poi si connette il dispositivo e il gioco è fatto. Connettendo più adattatori si caricano più dispositivi.

    IDAPT Universal Charger i4 pro e contro

    Per quanto riguarda i Pro e Contro, iniziamo subito da questi ultimi, i materiali utilizzati non sono sempre all’altezza delle aspettative, ma è poco grave; i tempi di attesa per la ricarica completa possono essere sensibilmente superiori a quello dei caricatori standard. I pro sono numerosi. Si plugga in una sola presa e carica fino a quattro dispositivi in contemporanea, garantisce uno spegnimento quando non in uso per non sprecare energia e i LED tengono informati in tempo reale sull’andamento. Infine, ultimo ma non per importanza, sin dal momento dell’unboxing è pronto all’uso, senza dover acquistare altri componenti. Il prezzo è di 49.99 euro.

    Ecco il sito ufficiale del dispositivo.