Google Doodle per Robert Doisneau con il logo fotografico

Google Doodle per Robert Doisneau con il logo fotografico

Google Doodle per Robert Doisneau con il logo personalizzato dedicato al fotografo francese diventato famoso per i suoi scatti di strada e della quotidianità del dopoguerra

da in Google, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    google doodle Robert Doisneau

    Robert Doisneau è il protagonista del Google Doodle odierno, 14 aprile 2012, con uno speciale logo personalizzato che appare come una sorta di collage fotografico con alcune delle sue opere più rappresentative. E’ stato uno dei fotografi più apprezzati del secolo scorso, grazie alla particolare dedizione a soggetti di strada, anche se poteva capitare che l’insieme fosse costruito ad hoc come nel caso del celebre Bacio davanti all’Hotel de Ville del 1950 in cui utilizzò due modelli. Robert Doisneau nacque esattamente 100 anni fa, il 14 aprile del 1912 a Gentilly e morì il 1 aprile del 1994 a Montrouge a pochi giorni dal proprio 82esimo compleanno. Qui sopra il Doodle che Google gli ha dedicato oggi, dopo il salto qualche dettaglio sulla sua biografia.

    Robert Doisneau iniziò la propria carriera studiando litografia presso ll’école Estienne vicino a Chantilly e nel 1934 venne assunto come fotografo industriale presso gli stabilimenti Renault di Billancourt. La guerra mise in pausa la sua crescita professionale, si impegnò nella Resistenza francese e poi intraprese dal 1945 la carriera di fotografo indipendente dopo una parentesi agli ordini del giornale Le Point di Pierre Betz, con l’assunzione dell’agenzia Rapho, di Charles Rado e in quegli anni guidata da Raymond Grosset. Fu il lavoro di una vita, che mantenne fino agli ultimi anni. Nel 1947 il riconoscimento più importante, il Kodak Prize.

    Ma oltre alla carriera fotogiornalistica, Robert Doisneau divenne celebre soprattutto per i ritratti di strada che avevano come protagonisti soprattutto bambini impegnati in giochi. Dei primi anni si ricordano scatti come La première maîtresse del 1933, in epoca di guerra scatto Défilé sw soldats allemands (1993), Barricade (1944) e Place Saint-Michel (1945) poi nel 1948 Le regard oblique (boutique de Romi) e negli anni ’50 L’Enfer, Le cadran scolaire e Le pains de Picasso. Nel 1954 uscì Rue des Maléfices – Chronique secrète d’une ville, volume con foto di Doisneau e testi di Jacques Yonnet.

    Ma lo scatto che lo rappresenta per eccellenza è Baiser de l’Hôtel de Ville ossia Bacio davanti all’hotel De Ville del 1950. Per anni ci si è domandato chi fossero i protagonisti di quello che sembra proprio uno scatto rubato di due giovani ragazzi innamorati. In realtà si scoprì fossero due modelli, Françoise Bornet e Jacques Carteaud. Una “ricostruzione” che non toglie ovviamente il fascino e lo charme a questo e agli altri scatti del celebre fotografo francese oggi omaggiato da Google. Ecco la nostra collezione di Google Doodle, per rivedere tutti i loghi personalizzati usciti finora.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GoogleSocial Media
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI