Steve Jobs come Roosevelt nello spot Apple perduto dell’84 [VIDEO]

Steve Jobs come Roosevelt nello spot Apple perduto dell’84 [VIDEO]

Steve Jobs impersonò il presidente degli USA, Franklin Delano Roosevelt nello spot Apple interno e motivazionale del 1984 andato perduto e poi ritornato alla luce

da in Apple, Steve Jobs
Ultimo aggiornamento:

    Dopo 28 anni ritorna alla luce un video storico che ritrae Steve Jobs in una veste inaspettata: con capello bianco impomatato, occhiali e sigaretta con bocchino, il CEO Apple impersona l’ex presidente americano Franklin Delano Roosevelt, che dichiarò guerra all’asse nazista portando gli USA nella Seconda Guerra Mondiale. E infatti lo spot commerciale interno di nove minuti in questione è intitolato 1944, con chiaro riferimento al conflitto e dunque con paragone Apple-USA-bene vs IBM-Germania-male. Nella clip qui sopra si può ammirare proprio la porzione di spot con le inquadrature su Steve Delano Jobs Roosevelt, dopo il salto il racconto di questa pubblicità che doveva rimanere all’interno dell’azienda, ma che è fuoriuscita dopo quasi tre decenni e in link il resto del filmato.

    Nel 1984 Steve Jobs era particolarmente preso dalla lotta contro IBM, i rivali americani che stavano rimontando fortissimo nel mercato dei PC. Di più: come si può leggere nella biografia di Walter Isaacson, Jobs era letteralmente fissato dalla questione, arrivando a indicare IBM come una vera e propria forza del male che stava rovinando il mercato all’insegna della quantità, mentre Apple rimaneva l’ultimo spiraglio di luce e di qualità. Fulgido esempio di questo odio è l’ormai celeberrimo spot 1984, appunto, andato in onda durante il Super Bowl con chiari riferimenti all’omonimo romanzo di George Orwell. Ne seguì un altro infuocato spot conosciuto come “Lemmings” con i lavoratori giaccaincravattati che si gettano dalle scogliere come i roditori, suicidandosi seguendo chi li precedeva e senza ragionare. Lo spot portava la firma di Tony Scott, ma ebbe meno successo.

    Ma c’era un terzo video che finora è rimasto nascosto, intitolato 1944 e prodotto da Apple per ispirare il sales team – il team delle vendite – per combattere e sconfiggere IBM.

    Steve Jobs interpretò il 32esimo presidente degli USA, l’amatissimo Franklin Delano Roosevelt, eletto quattro volte consecutivamente e rimasto in carica fino alla morte sopraggiunta nel 1945. Fu proprio Roosevelt a portare gli USA nella Seconda Guerra Mondiale. Il video costò circa 50.000 dollari dell’epoca e dura 9 minuti, era stato preparato per il meeting del 1984 alle Hawaii dedicato al personale addetto alle vendite dei prodotti Apple. Doveva rimanere teoricamente privato, ma è stato pubblicato online poche ore fa, eccolo.

    Merito di Craig Elliott, ora CEO di Pertino Networks (startup che si dedica al cloud-computing con sede proprio a Cupertino) ed ex dipendente di Jobs dal 1985 al 1996. Due brevi spezzoni di questo video, per la verità, erano apparsi qualche settimana fa in occasione della pubblicazione del video-tributo realizzato dagli stessi dipendenti Apple per celebrare il CEO. Realizzato in occasione del 30esimo compleanno e riproposto a seguito della morte di Steve, era stato messo offline da Youtube dietro richiesta di Sony Music Entertainment a causa della presenza non autorizzata di una canzone di Bob Dylan. A proposito della passione di Steve Jobs per i travestimenti, è emerso anche un altro fatto curioso: il CEO Apple stava preparando una bella sorpresa per la milionesima persona ad acquistare un iMac, l’avrebbe accolto in sede ispirato dal film La Fabbrica del Cioccolato, impersonando Willy Wonka.

    583

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleSteve Jobs
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI