Google World Wonder, le meraviglie del mondo a portata di clic [VIDEO]

Google World Wonder è il nuovo modo di viaggiare in 132 località famose del mondo sparse in 18 paesi grazie ai dispositivi connessi

da , il

    Google World Wonder è il nuovo interessante progetto di Mountain View che permette di visitare i luoghi più meravigliosi del mondo direttamente dallo schermo del computer di casa. Prendendo come base il software di Google Street View permette di viaggiare in ben 132 località di 18 paesi offrendo una serie di contenuti multimediali evoluti come foto e video oltre che tonnellate di informazioni. Google World Wonder è localizzato in sei linguaggi differenti e l’Italia è una delle nazioni ovviamente più interessate da questa iniziativa subito molto apprezzata online. Qui sopra vi proponiamo il primo video di presentazione realizzato proprio da Google, dopo il salto tutti gli altri dettagli e il secondo video.

    Google World Wonder è il nuovo progetto che prosegue il discorso iniziato ormai da diversi anni da Google Street View: anzi, potremmo dire che ne nasce direttamente da una costola dato che prende la stessa tecnica fotografica ampliando però la possibilità di visitare i luoghi sparsi per il mondo. In tutto si potrà viaggiare in 18 nazioni del globo per 132 siti turistici degni di nota, tra quelli storici con monumenti e rovine fino a quelli più moderni non manca davvero niente. E’ una sorta di summa delle meraviglie del mondo (da qui il nome, ovvio) e si rende disponibile alla fruizione da qualsiasi dispositivo connesso in rete.

    Google World Wonder punta forte sull’Italia che è presente in massa con l’area archeologica di Pompei, con Castel del Monte, poi ancora con il centro storico della città di Firenze, con i monumenti di Napoli, le torri di San Gimignano, le città di Siena, Urbino, Ferrara, Pisa, le Chiese rupestri della Puglia e della città di Matera, lo spettacolo naturale delle Cinque Terre e della Costiera Amalfitana, le Città tardo barocche della Val di Noto, i Trulli di Alberobello e infine Villa Adriana a Tivoli.

    Sono tutte località patrimonio mondiale dell’UNESCO (Agenzia delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) scelte ovviamente in collaborazione con il database disponibile preso dagli archivi di Google che ha proposto anche altre meraviglie tra cui possiamo citare lo Yosemite National Park negli USA, la Reggia di Versailles vicino a Parigi in Francia, Stonehenge (UK) e il memoriale della pace di Hiroshima. Tra i partner troviamo anche il World Monument Fund e l’agenzia Getty Images. Recentemente Google aveva presentato anche un altro progetto interessante come Google Art Project, ecco tutti i dettagli.