Samsung Galaxy S3: Apple non ottiene il blocco delle vendite in USA

Samsung Galaxy S3, Apple aveva chiesto il blocco delle vendite in USA del potente smartphone con sistema operativo Android, ma il giudice federale ha rigettato le richieste

da , il

    apple_Samsung_GalaxyS3_brevetti

    Fallisce l’offensiva di Apple che aveva tentato di bloccare le vendite di Samsung Galaxy S3 sul territorio americano, andando ad accorpare il nuovo smartphone Android alla causa sulla violazione di brevetti già intentata con il precedente modello Samsung Galaxy Nexus. Il giudice Lucy Koh ha infatti respinto la richiesta di Cupertino che avrebbe interessato il debutto statunitense di Galaxy S3, atteso per il prossimo 21 giugno (mentre da noi è già uscito ufficialmente il 29 maggio). Apple rivendicava la paternità intellettuale di alcune tecnologie come il “data tapping” e la ricerca unificata ovverosia l’assistente vocale Siri che in Samsung è S-Voice. Di sicuro, Cupertino ritornerà alla carica presto.

    E ci risiamo, per l’ennesima volta: Samsung Galaxy S3 è uscito da pochi giorni in tutto il mondo ma viene battezzato da Apple come nuovo nemico da combattere non tanto a colpi di campagne pubblicitarie e insomma a livello hardware e software quanto in tribunale. Era infatti arrivata una settimana fa la voce infatti di una causa pronta anche per il terzo Galaxy S, che andrebbe a violare le medesime proprietà intellettuali – brevetti registrati – di Cupertino del cugino Samsung Galaxy Nexus e per questo motivo andrebbe bloccato sul territorio statunitense. La richiesta di Apple è proprio questa: il blocco della vendita sul territorio americano per violazione di brevetti a proposito della ricerca universale e degli smart links, insomma soprattutto legati a funzionalità software nemmeno poi di primo piano, ma tuttavia sufficienti a far muovere i legali della mela morsicata.

    L’infinita lotta dei brevetti tra Apple e Samsung è giunta al nuovo capitolo: i sudcoreani devono da subito guardarsi da un’offensiva dei californiani che vanno a colpire l’ultimo arrivato, Samsung Galaxy S3. Il potentissimo nuovo smartphone con sistema operativo Android 4 Ice Cream Sandwich sarebbe infatti colpevole di aver violato gli stessi brevetti del precedente modello Samsung Galaxy Nexus. Secondo le prime notizie che arrivano da oltreoceano, Samsung avrebbe già fatto richiesta per una mozione separata per trattare il caso riguardante Galaxy SIII non avendo il tempo necessario a produrre documenti validi per la difesa da portare in aula. Già da subito è sembrato che immaginare un blocco fosse impensabile, come al solito (e come già avvenuto in Germania) Apple cercherà di mettere qualche bastone tra le ruote.

    Nel frattempo concentriamoci sulla scheda tecnica di Samsung Galaxy S3 che è uscito oltre sette mesi dopo in seguito all’evento di Londra dello scorso inizio mese di maggio:

    • Sistema operativo Android 4 Ice Cream Sandwich
    • Schermo touchscreen da 4.8 pollici capacitivo multitouch HD Super AMOLED
    • Risoluzione 1280×720 pixel
    • Fotocamera da 8 megapixel con videorecording Full HD, Flash, autofocus
    • Videocamera frontale da 2 megapixel per videochiamate
    • GPS con bussola, Wi-Fi 802.11n, Bluetooth
    • Memoria da 16, 32 e presto da 64GB con microSD slot
    • Dimensioni 136.6 x 70.6 x 8.6 mm per un peso di 133 grammi
    • Processore quad core 1,4 GHz Exynos 4
    • Batteria da 2100mAh
    • Connettività 4G dove disponibile, da noi 21Mbps HSPA+

    Ricordiamo che Samsung Galaxy S3 è uscito ufficialmente in commercio in Europa lo scorso 29 maggio per un prezzo di 699 euro per la versione da 16GB e a 779 euro per quella da 32GB. In un primo momento aveva debuttato nella colorazione bianca, mentre finalmente è pronto a uscire anche in quella Pebble Blu ossia blu, che sembrava dovesse ritardare di qualche settimana per problemi durante la realizzazione, in fabbrica. Così non è stato ed è prossima al commercio. E voi, cosa ne pensate di Samsung Galaxy S3? Fatecelo sapere nei commenti.