Proiettore Epson EH-TW480: ideale per tipi in movimento [FOTOTEST]

Proiettore Epson EH-TW480: ideale per tipi in movimento [FOTOTEST]

Epson EH-TW480 è il nuovo videoproiettore portatile che offre una buona qualità prezzo al fronte di un costo di 600 euro circa

da in Proiettori, Recensioni, epson
Ultimo aggiornamento:

    La recensione di questa settimana ha come protagonista il videoproiettore portatile Epson EH-TW480, un modello HD Ready caratterizzato da dimensioni piuttosto compatte, un peso leggero e un uso facilitato da comandi e da impostazioni per tutti i potenziali utenti, anche quelli meno esperti. Nasce come supporto per la visualizzazione di film o la fruizione di videogiochi, ma ovviamente può essere anche utilizzato sul lavoro per presentazioni. Il suo prezzo è importante, di circa 5-600 euro, il fulcro del sistema è la tecnologia 3LCD, che in questi anni non è stata la più scelta nel settore e in effetti abbiamo scoperto il perché. In generale, però, il dispositivo offre un livello di qualità/prezzo più che buono, dedicandosi più a un pubblico consumer che a un target più esigente. Ma andiamo a scoprire tutte le informazioni e i pareri dopo la prova di Epson EH-TW480.

    Epson EH TW480 telecomando
    Epson EH-TW480 fa della portabilità il suo must: già in confezione si può carpire l’anima mobile del dispositivo visto che è allegata l’ottima custodia realizzata su misura, con tracolla per un semplice trasporto. Si posiziona dove meglio si crede e si regola il piano grazie ai piedini regolabili. Questo sistema di proiezione si avvale del certificato HD Ready dunque 720p e non Full HD 1080p, e offre una luminosità Colour Light Output di 2.800 lumen e un rapporto di contrasto di 3.000:1, processore video dedicato per il deinterlacciamento e in effetti permette la visualizzazione delle immagini anche in ambienti non propriamente scuri e bui. Integra la tecnologia 3LCD (vedi sotto) e può collegarsi a console di videogiochi, computer, decoder satellitari e del digitale terrestre e, escluso collegamento via scart, qualsiasi sorgente audiovisiva possibile. C’è anche un lettore di flash memory USB per collegare pennette al volo, molto comodo. Cosa significa e cosa offre la tecnologia LCD3? Il proiettore monta 3 matrici D8 C2 Fine da 0.9 pollici ossia circa 2.5 centimetri da 1280×800 pixel che velocizzano il tempo di risposta dei cristalli inorganici aprendo alla maggior quantità di luce passabile attraverso i tre chip grazie alla tecnologia MLA (Micro Lens Array). Molto buona la resa della lampada da 2800 ANSI Lumens, dunque, che si può regolare a piacere fino all’eco-mode che offre una vita di 5000 ore, aumentando di 1000 quella standard.

    Epson EH TW480 tasti
    L’ottica di Epson EH-TW480 offre una gittata compresa tra 1,30-1,56:1 per ottenere una distanza minima dalla parete di soli 90 centimetri e massima di 10.8 metri, per adattarsi così a qualsiasi tipo di stanza o di installazione al volo. Lo zoom ottico è facilmente regolabile grazie ai comandi, arrivando a 1.2x di ingrandimento e creare schermi virtuali che vanno da un compatto 33 pollici fino a un gigantesco 318 pollici. Per quanto riguarda il parco connessioni, sul retro troviamo ingresso video composito, porta D-Sub 15pin, ingressi USB di tipo A e B e ovviamente l’HDMI. Le dimensioni della scocca si attestano sui 295 x 79 x 228mm per un peso di 2.3 chilogrammi, mentre il consumo energetico è nell’ordine di 270/223W in uso e 3.3 W in stand-by. Abbastanza silenzioso durante l’esperienza dato che sviluppa un rumore solo di 37db.

    Essendo un sistema che pensa al video ma anche all’audio, integra anche due altoparlanti stereo con potenza da 2W. Per quanto riguarda il telecomando, peccato non sia retroilluminato, in più la disposizione dei tasti è un po’ confusionaria.

    Epson EH TW480 presa aria
    Come possiamo notare osservando le foto in gallery e nel corpo dell’articolo, sulla scocca del videoproiettore sono disponibili diversi pulsanti per comandi e funzioni dall’accesso rapido. Il pomello della guida di Audio-Video Mute permette di aprire e chiudere l’obiettivo con la copertura, gli anelli soprastanti consentono la regolazione di messa a fuoco e zoom e infine il Keystone orizzontale. Ecco ancora gli indicatori di livello di alimentazione e status di funzionamento, infine i tasti per accensione, per il menu, ricerca della sorgente, aiuto e regolazione del volume. Su quale settaggio puntare per una fruizione soddisfacente? Consigliamo di impostare su -2 il Verde e il Blu e su -1 il Rosso, lasciar invariati contrasto, tinta, nitidezza e luminosità, la saturazione del colore a -4. Tra i setup, emergono “Progressive”e “HDMI Video Range”, per migliorare l’esperienza in visualizzazione.

    Epson EH TW480 up
    Per quanto riguarda i pro e contro di Epson EH-TW480, non si può certo paragonarlo a un modello professionale di alta gamma e dal prezzo a quattro cifre visto che utilizza la tecnologia 3LCD e si offre a un costo di 500 euro circa. Il suo rapporto di qualità/prezzo è dunque interessante, inoltre permette una trasportabilità molto semplice e un uso non complicato. Si spegne velocemente, si accende in un minuto circa. I contro sono prima di tutto un certo riscaldamento importante e persistente anche diverso tempo dopo lo spegnimento, la qualità visiva è buona, ma non ottima con neri non eccessivamente profondi. Consigliamo una manutenzione costante, pulendo il filtro dell’aria (sul lato sinistro) ogni 100 ore di utilizzo perché l’ottica non è sigillata e dunque la polvere potrebbe entrare formando difetti che saranno poi proiettati (dust blobs).

    1006

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ProiettoriRecensioniepson
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI