Usain Bolt: Nikon “rubata” alle Olimpiadi (di nuovo) all’asta su eBay

La fotocamera Nikon "rubata" da Usain Bolt durante l'esultanza dopo la vittoria dei 200 metri alle Olimpiadi di Londra è in asta su eBay a scopo benefico, per la seconda volta

da , il

    usain bolt nikon

    Ricordate l’esultanza di Usain Bolt alle Olimpiadi 2012 di Londra, poco dopo aver conquistato l’oro nei 200 metri? Durante la sua scorribanda saltellante per salutare il pubblico a un certo punto ha afferrato una fotocamera digitale Nikon dalle mani di un fotografo e ha immortalato l’amico-rivale Yohan Blake. Ebbene, quella Nikon ora è in vendita su eBay, per decisione del proprietario Jimmy Wixtröm che ha deciso di sfruttare l’enorme eco mediatico a fin di bene: il ricavo della vendita non andrà infatti nelle tasche del fotografo bensì sarà devoluto all’associazione Swedish Cancer Society. C’è tempo fino al 10 ottobre, al momento della stesura dell’articolo mancano 2 giorni alla chiusura e si è già arrivati a oltre 6000 dollari. E’ la seconda asta che riguarda questa Nikon, ecco perché.

    La prima asta non era infatti conforme al regolamento di eBay in merito alle aste per beneficenza e così era stata chiusa dal sito. Ora Wixtrom si è adeguato alle direttive e ha ottenuto l’approvazione di eBay, che ha nuovamente messo all’asta il cimelio. Se la prima asta era stata fermata a oltre 11mila dollari, questa potrebbe fare meglio a tutto vantaggio dell’associazione Swedish Cancer Society che raccoglierà i proventi.

    Usain Bolt ha conquistato il 5 agosto scorso l’oro nei 100 metri uomini sulla pista di atletica dello stadio olimpico di Londra, poi si è sottoposto alle interviste di rito ed è diventato involontario (o no?) testimonial di una popolare società produttrice di smartphone, esattamente Rim BlackBerry. Un’azienda di stanza in Canada che ultimamente non se la sta passando molto bene a causa di vendite poco soddisfacenti e conseguenti tagli al personale. Stiamo ovviamente parlando di RIM (Blackberry), che è stata citata dal giamaicano al momento dei ringraziamenti come strumento per rimanere in contatto con le persone che non hanno mai smesso di credere in lui. Nello specifico, è stato menzionato il servizio BBM ossia Blackberry Messenger ossia il software per la messaggistica istantanea.

    La frase espressa da Bolt si può riassumere e tradurre con: “Tutto ciò che farò ora è di ringraziare determinate persone attraverso BBM e basta, poi mi riposerò quanto servirà, mangerò in modo corretto per prepararmi per i 200 metri perché non vedo l’ora di affrontarli“. BBM è appunto l’acronimo di BlackBerry Messenger ossia lo strumento che i possessori di smartphone di RIM utilizzano per comunicare in modo istantaneo in tutto il mondo senza spese digitando sulla tastiera (fisica o virtuale) del proprio dispositivo. Una gran bella pubblicità gratuita in diretta mondiale, che ha fatto storcere il naso ad alcuni analisti: che sia stato tutto programmato?

    Difficile crederlo, noi crediamo alla buona fede di Bolt che di certo ha citato il servizio di messaggistica come un qualsiasi ragazzo che utilizza software simili – anche per computer – come Skype oppure Windows Live Messenger o ancora WhatsApp. Ha inoltre menzionato solo la sigla ossia BBM che è sconosciuta ai più, mentre è ovviamente nota a tutti i possessori di smartphone Blackberry e agli appassionati di telefonia. Grazie al tam tam mediatico, la frase ha poi fatto il giro del Web e così dopo Barack Obama – fotografato più volte con in mano un Blackberry – ora è il turno di un nuovo testimonial involontario.

    BlackBerry Messenger è uno dei software più apprezzati di RIM, tanto da aver “ispirato” anche Apple che ha incluso un servizio simile con il nuovo aggiornamento del sistema operativo Apple ossia iOS 5.0 che è stato recentemente presentato. Per la cronaca, Usain Bolt ha dominato la prova dei 100 metri piani delle Olimpiadi 2012 di Londra con il tempo di 9″63 ossia la seconda prestazione di tutti i tempi, anticipando il giovane rivale, connazionale e amico Yohan Blake con 9″75, terzo l’americano Justin Gatlin con 9″78.