Windows Phone 8: intervista e hands-on sul nuovo OS [VIDEO]

Windows Phone 8 è ufficiale, ecco la nostra intervista a Stefania Duico, responsabile Windows Phone per Microsoft Italia, e un hands-on sulle nuove funzionalità dell'OS

da , il

    Windows Phone 8 è finalmente ufficiale e c’è grande aspettativa intorno all’ottimo sistema operativo mobile di Microsoft, che apre ai processori multi-core e a una grande serie di migliorie a livello software. Durante la serata di presentazione dell’OS a Milano lo scorso 29 ottobre abbiamo intervistato Stefania DuicoDirettore della Divisione Windows Phone di Microsoft Italia – che ci ha tolto qualche dubbio sul WP8 svelando qualcosa sulle prospettive future. Dopo il salto, un altro video con un hands-on sul sistema operativo di ultima generazione, per poter apprezzare al meglio le nuove funzionalità.

    Stefania Duico ci presenta il nuovo OS come “L’offerta più personale sul mercato: non è per tutti ma è per ognuno di noi perché ci consente la personalizzazione integrando informazioni rilevanti, messaggi, email e qualsiasi elemento che ci più ci interessa direttamente sulla home“. Le novità dell’aggiornamento riguardano anche i più piccoli: “Abbiamo introdotto Angolo dei bambini che è una sorta di telefono nel telefono configurando il dispositivo con un’area con i contenuti dedicati come musica, applicazioni o giochi“. In generale il nuovo OS si apre a sotto-dividersi in pagine e zone dedicate a determinati utenti o contatti, infatti è “Costruito intorno alle persone: è possibile creare dei club, come una stanza, inserendo i contatti frequenti per condividere foto, note di Outlook in modo riservato e contemporanea con un solo tocco“.

    Non si dimentica il lato aziendale: “È una piattaforma pronta per il mondo business, abbiamo infatti introdotto elementi per produttività e sicurezza con una crittografia dati per migliorare la riservatezza così finalmente le aziende potranno distribuire ad esempio app private e addirittura un Marketplace privato e esclusivo per il contesto aziendale“. Windows Phone ha fatto molto bene in Italia negli ultimi mesi: “Dopo il rilascio dei dispositivi di primavera le quote di mercato sono aumentate molto (sopra il 10%)”, perché però i vecchi smartphone non si aggiorneranno a Windows Phone 8?I precedenti dispositivi riceveranno un aggiornamento insieme all’uscita dei nuovi WP8 (metà novembre) con WP7.8 che porterà alcune delle caratteristiche della nuova versione come la Start Screen personalizzabile con tiles ridimensionabili a 3 dimensioni e diverse novità dai Partner. Non è un aggiornamento completo come WP8 perché il kernel è condiviso con W8 e non sarebbe stato possibile portare l’aggiornamento in tempo per tutti i dispositivi. Ma il cuore viene mantenuto, continuando a utilizzare tutti i servizi proprietari dalla musica al gioco“.

    Decisamente interessante l’integrazione ancora più profonda con TellMe: “TellMe porta il riconoscimento vocale sul mondo smartphone con la dettatura SMS, dettatura messaggio per le email (novità di WP8), aprire una chiamata o aprire calendario. Le altre novità sono le ricerche vocali all’interno di Bing oltre che le traduzioni con Bing Translation“. Parlando di futuro, la diplomazia è inevitabile. C’è qualche possibilità di vedere in futuro un Surface-phone? “Noi crediamo fortemente nei nostri Partner e nelle eccellenze che possono portare anche a livello di caratteristiche hardware come dimostrato con i diversi dispositivi lanciati di recente. Siamo focalizzati, insieme a loro, a rendere Windows Phone un successo”, insomma per il momento sembra un’ipotesi piuttosto lontana.

    Abbiamo infine chiesto a Stefania Duico un’opinione sulla recente uscita di Google che aveva affermato che l’esplosione dell’NFC avverrà non prima di 3-5 anni: “Windows Phone 8 supporta scenari NFC e stiamo lavorando insieme ai nostri Partner e sviluppatori per abilitare diversi scenari di utilizzo di questa tecnologia. Attualmente il trasferimento di informazioni come un contatto, una url o una foto sono già possibili semplicemente toccando altri device NFC compatibili compresi tablet, PC e dispositivi basati su altre piattaforme. Sono in corso inoltre diversi test e Microsoft a livello US sta lavorando con ISIS per abilitare pagamenti sicuri tramite tecnologia NFC (e con SIM che agisce da “secure element”) che nei prossimi anni verrano estesi ad altri paesi“.

    Ecco l’articolo-approfondimento con tutte le novità del nuovo sistema operativo e sugli smartphone riservati al mercato italiano.