NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Google Wallet card: carta di credito “fisica” in arrivo

Google Wallet card: carta di credito “fisica” in arrivo

Google Wallet pronta a offrire una card simil carta di credito da utilizzare in tutti i maggiori circuiti nel caso in cui non fosse disponibile il dispositivo con chip NFC

da in Google, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    google wallet card

    Google Wallet sbarcherà presto nel mondo reale e del tangibile con una speciale card, una sorta di carta di credito plastificata che permetterà di pagare agevolmente e in totale sicurezza con tutti i maggiori circuiti internazionali. È apparso il primo screenshot che confermerebbe questa indiscrezione: Google starebbe perfezionando il lancio di una versione fisica del servizio di pagamento elettronico, così da utilizzare la carta quando non è possibile sfruttare la versione standard, software. Ad esempio nel caso in cui il punto vendita non avesse un dispositivo per la tecnologia NFC (Near Field Communication) fulcro di Wallet.

    Una novità non da poco che porterebbe Google Wallet potenzialmente in tutto il mondo e renderebbe il servizio utilizzabile sempre e comunque. Google non ha commentato quindi non ha nemmeno smentito, dunque potrebbe esserci più di una possibilità di vedere presto un’offerta reale, anche se solo sul territorio americano. La card funzionerebbe su circuiti American Express, Discover, MasterCard e Visa. Ricordiamo che settimana scorsa Google Wallet ha debuttato per l’e-commerce, dunque c’è da attendersi una rapida diffusione. Non resta che attendere ulteriori informazioni.

    Intanto, non appena Google Wallet è stato presentato ha conosciuto l’acerrimo nemico, l’antagonista: si tratta dell’accoppiata PayPal&eBay che hanno formalmente segnalato la novità di Mountain View per comportamento scorretto.

    La colpa è quella di aver ingaggiato due lavoratori di PayPal – Osama Bedier e Stephanie Tilenius – in modo illecito, lo scorso Gennaio 2011. I due avrebbero diffuso segreti aziendali di PayPal a proposito di mobile payment, vendite e tecnologie di pagamento digitale, che sarebbero dunque serviti per mettere su il progetto Wallet. È soprattutto Osama Beider al centro della vicenda.

    Beider era nientemeno che il vicepresidente per il settore Platform, Mobile, and New Ventures a PayPal e avrebbe trasferito sul proprio computer personale gli ultimi documenti aggiornati sui progetti di “mobile payment and point of sale strategies” qualche giorno prima di lasciare il posto di lavoro. Successivamente si sarebbe installato nei quartieri generali di Google, il 24 gennaio 2011, portando in dote tutta questa serie di informazioni indebitamente appropriate. Mountain View non ha commentato, motivando con “Non abbiamo ancora ricevuto una copia della denuncia“. Google Wallet è la nuova tecnologia che in unico servizio aggrega funzionalità di pagamento mobile: grazie al chip NFC integrato negli ultimi smartphone si potranno effettuare micropagamenti sicuri senza contatto, inoltre si sfrutteranno coupon di sconti e promozioni.

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GoogleSocial Media
    PIÙ POPOLARI