Tim Cook di Apple è il CEO più pagato d’America

Tim Cook di Apple è il CEO più pagato d’America

Tim Cook è il CEO - Amministratore Delegato - più pagato d'America, con uno stipendio annuo di ben 95 milioni di dollari, sintomo della grande liquidità di cui gode Apple

da in Apple, cupertino
Ultimo aggiornamento:

    Apple iPad mini: La presentazione

    Tim Cook raggiunge un record non da poco: è l’amministratore delegato più pagato degli Stati Uniti con uno stipendio di ben 95 milioni di dollari. Apple consegna così un maxi assegno da quasi 8 milioni di dollari al mese per il suo numero uno che era subentrato a Steve Jobs al momento delle dimissioni del co-fondatore della società, nell’estate del 2011. A rivelarlo è la CNBC che posiziona un altro top manager del settore tecnologico sul podio ossia Larry Ellison di Oracle con 70 milioni di dollari annui mentre Ron Johnson della JC Penney chiude il podio. Entrambi hanno avuto a che fare curiosamente con Apple: il primo era un grande amico di Jobs, il secondo ha rivestito il ruolo di vice presidente della divisione retail per otto anni. In questo periodo di crisi, in definitiva, solo Apple può versare così tanto per il suo CEO.

    Tim Cook ha aperto anche una nuova era in Apple, più dedicata alla filantropia donando 100 milioni di dollari. Steve Jobs non era certo noto per la sua dedizione ai più sfortunati o forse semplicemente non lo diceva al mondo intero. Fatto sta che nel libro biografico di Walter Isaacson emerge un tentativo di società filantropica a nome di Jobs che ha aperto e chiuso a grande velocità senza combinare. Tim Cook ha assunto il ruolo dirigenziale in Apple dopo le dimissioni di Steve Jobs nell’estate del 2011, è stato proprio lui a condurre il keynote di presentazione di iPhone 4s pochi giorni prima della scomparsa del co-fondatore di Apple, stroncato dalla lunga malattia. Oggi non vuole perdere tempo e così insieme alle voci sui possibili futuri iDevice associa anche azioni filantropiche.

    La filantropia è stato per altro l’argomento che ha riavvicinato Steve Jobs e Bill Gates nei momenti finali della vita del co-fondatore di Apple, che ha apprezzato l’iniziativa del rivale di Microsoft con la moglie Melinda.

    Tuttavia Apple non si è mai mossa in modo concreto e in prima persona. Tim Cook vuole ribaltare questo trend e così ha donato un totale di oltre 100 milioni di dollari. 50 milioni sono stati donati agli ospedali di Stanford, 25 milioni per un nuovo edificio e altri 25 milioni a un ospedale psichiatrico del complesso. Oltre altri 50 milioni sono stati invece consegnati all’organizzazione del progetto RED. La liquidità non è certo un problema per Apple che ha chiuso l’anno fiscale con record strabilianti.

    484

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Applecupertino
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI