Social Network? I responsabili delle code ai bagni [FOTO]

Social Network? I responsabili delle code ai bagni [FOTO]

Social Network come Facebook e Twitter sarebbero i responsabili delle interminabili code ai bagni dei locali pubblici, ecco tutti i dati delle ultime indagini

da in Social Media
Ultimo aggiornamento:

    social network bagno

    Le lunghe code per fruire dei bagni in locali pubblici hanno una causa ben specifica: i social network come Facebook e Twitter. Sembra questa la conclusione alla quale si può arrivare dopo aver letto l’ultima indagine di NM Incite che ha messo alla luce che il 21% degli adulti tra 18 e 24 anni intervistati accede alle community sociali durante la “sosta” ai bagni. La percentuale sale al 25% per la fascia 25-34 anni e il 15% tra 35 e 44 anni. Non c’è differenza tra uomini e donne. Spesso si sfrutta così la pausa “tecnica” per aggiornare il proprio status, per effettuare check-in, per controllare la posta e quant’altro senza dovere tirare fuori lo smartphone a tavola o comunque in compagnia degli amici risultando “sgradevoli”. A proposito di dipendenza da social network, date un’occhiata al concept qui sotto.

    Facebook Bed o il Letto di Facebook è l’ultimo folle concept emerso dalla rete: un giaciglio forgiato in onore del social network che si avvia a raggiungere non così molto in là la quota di 1 miliardo di utenti registrati. Per ora non esiste un prototipo tangibile, ma solo questo rendering e un modellino in scala, che però è sufficiente per comprendere quale sia l’idea del designer che l’ha realizzato. Il croato Tomislav Zvonaric ha infatti pensato a un letto a forma di F coricata con il lato lungo dedicato al riposo e quello compreso tra le due “stanghette” per il social networking.

    Internet: Facebook, creato il letto del social netwok

    In realtà è un’idea buona, abbastanza assurda però non così ben realizzata. E’ di sicuro d’effetto questo letto che si dedica a Facebook, proprio in questo momento in cui la dipendenza da social network è un tema caldissimo, con episodi di follia pura e di “drogati” anche italiani come testimoniato dal nuovo reparto dedicato aperto al policlinico Gemelli di Roma.

    Sfruttando l’onda lunga emotiva di questa dipendenza, il designer croato Tomislav Zvonaric ha realizzato un progetto di letto molto particolare, ovviamente blu, fatto a forma di F ribaltata e coricata. Il lato lungo accoglie il materasso e dunque il giaciglio vero e proprio. Le due stanghette sul retro sono dedicate al social networking con una postazione computer. Non è ancora ben chiaro come ci si infilerà dentro le due stanghette visto che non sembra ci sia una sedia né la possibilità di starsene in piedi, forse ci si siederà sulla stanghetta più interna? Ad ogni modo è molto più curato il letto vero e proprio con guanciale e trapunta con icone del social network. Non ci sarebbe da stupirsi di vedere questo letto poi realizzato sul serio, magari da qualche appassionato di DIY.

    537

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Social Media
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI