Natale 2016

TomTom: come nascono le mappe satellitari [FOTO]

TomTom: come nascono le mappe satellitari [FOTO]

TomTom: come nascono le mappe satellitari utilizzate da milioni di utenti sui dispositivi portatili ogni giorno? Ecco il nostro reportage in seguito alla cattura informazioni su una nuova strada a Milano

da in GPS, Guide HiTech, Hardware, Tom Tom, mappe
Ultimo aggiornamento:

    Come nascono le mappe satellitari di TomTom? Vengono letteralmente costruite grazie a una procedura ormai pienamente collaudata e efficiente. Per scoprirla siamo andati dietro le quinte per raccontarvi come viene mappata una nuova strada (a Milano), come vengono raccolte le informazioni e trattate per poi darle in pasto – già ottimizzate – ai navigatori, per altro gratis come da “contratto” con gli utenti. In gallery potete ammirare una serie di scatti dei vari strumenti e del furgoncino marchiato TomTom che funge da supporto e da sponda per l’opera di cattura delle informazioni. Dopo il salto i dettagli sulla composizione dei vari strati delle mappe intelligenti.

    Un po’ di numeri: la mappatura di una nuova strada a opera di TomTom presenta 45 categorie di informazioni (attributi) che vanno dalla larghezza al senso di marcia, dalla disposizione dei numeri civici a ovviamente al nome della strada stessa. Alla fine del lavoro saranno salvati 300 elementi che comporranno l’immenso lavoro dei tecnici che ogni anno aggiornano 40 milioni di volte i dati sulle mappe. Anche se affidandosi a strumenti tecnologici, la componente umana è fondamentale dato che l’occhio dei professionisti di TomTom saprà gestire e mixare correttamente l’immane quantità di info raccolte.


    TomTom furgone

    Cosa si usa? Buona parte della strumentazione è inclusa nell’unità mobile che scatta anche immagini a 360 gradi dell’ambiente circostante per salvare il più possibile tutto in una volta, il resto da sistemi portatili connessi al web per aggiornamenti più piccoli o “rifiniture”. L’unità mobile si avvale di un laser per la misurazione delle dimensioni di edifici, ostacoli e carreggiata.

    TomTom incroci

    Una volta raccolti tutti i dati si mettono assieme in una mappa a quattro livelli (o strati): il primo è aggiornato ogni 3 mesi e include le info basilari come nome via, direzione di marcia, POI e poco altro. Il secondo è dedicato alla funzione IQ Routes (utilizzata dal 90% degli utenti) che si occupano dei dati di percorrenza per calcolare poi l’itinerario migliore in base alle fasce orarie in base a traffico, semafori, limiti di velocità e eventuali imprevisti come incidenti, manifestazioni, ecc…

    TomTom informazioni traffico

    Il terzo livello è Map Share che permette agli utenti di segnalare gli aggiornamenti contribuendo a un update sempre sul pezzo in caso di recenti lavori o mancanze. Ogni mese TomTom riceve 250.000 segnalazioni. Il quarto livello è HD Traffic ossia il più aggiornato sistema di segnalazione del traffico che si aggiorna ogni 2 minuti (sette volte meglio dei rivali) per aggirare sempre – nei limiti del possibile – ingorghi e congestioni. Non vengono dimenticate strade meno battute, di campagna o piccole vie cittadine.

    516

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GPSGuide HiTechHardwareTom Tommappe

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI