Facebook apre alla risposta diretta ai commenti, era ora

Facebook apre alla risposta diretta ai commenti, era ora

Facebook Timeline o Diario cambia ancora e propone un look a una singola colonna invece che a doppia colonna come si può osservare attualmente, ascoltate le suppliche degli utenti

da in Facebook, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    Facebook risposta diretta ai commenti

    Facebook colma una lacuna che è rimasta troppo tempo dimenticata ossia la risposta diretta a un determinato commento. Facciamo un esempio: A scrive “Chi viene domani sera a mangiare la pizza?“. B risponde “Io ci sono, ma chi mi può accompagnare?“. C deve specificare e solitamente utilizza una formula tipo “@A ci sono, @B ti porto io“. Visto che i commenti usciranno pubblicati in modo cronologicamente ordinato uno sotto l’altro. Ma da oggi, con replies, si potrà selezionare la risposta proprio sotto il commento desiderato. Per ora si deve attivare manualmente (dalle impostazioni del proprio profilo), ma presto – il 1 luglio – diventerà di default. Era ora. Solamente lo scorso gennaio si era messo in pratica l’ultimo grande cambiamento che riguardava il social network ossia il restringimento della Timeline / Diario a una sola colonna.

    facebook diario timeline singola colonna

    Facebook Diario alias Timeline è pronto a cambiare e tornare al layout a singola colonna e non a doppia come possiamo ammirare oggi. È un vero e proprio dietrofront da parte della società di Mark Zuckerberg che acconsentirebbe alle richieste degli utenti che non hanno mai particolarmente digerito il restyling di fine 2011. È partita dalla Nuova Zelanda la rivoluzione che sarà preceduta da un periodo di “beta” visibile solo all’utente e poi successivamente portata a livello globale. Secondo quanto trapelato e già visibile appunto ai nostri antipodi, la parte di sinistra sarà dedicata alle foto e agli aggiornamenti di stato mentre la destra include le informazioni sulle attività, i mi piace, le app utilizzate e i nuovi amici.

    Come già raccontato lo scorso inizio novembre, rimarrebbe immutata la vera anima della Timeline ossia la possibilità di estendere il “racconto” della propria vita fino al momento della nascita, con un ordine cronologico lineare. In realtà si punta sulla possibilità che l’utente possa scegliere poi sulla versione a una o due colonne, a propria discrezione. Dopo una lunga attesa, Facebook Diario alias Timeline ha debuttato a inizio 2012 ufficialmente per tutti gli iscritti al social network.

    E’ la nuova filosofia di intendere la pagina personale, con una grafica del tutto rinnovata e anche un differente peso dato a una o all’altra funzionalità. Più in generale, come suggerisce il nome stesso, sarà possibile muoversi con più semplicità e ordine attraverso tutte le proprie attività e si potrà aver sott’occhio in un unico grande scrolling tutto ciò che si è pubblicato dal momento dell’iscrizione. Di più: si può tornare indietro fino al momento della nascita e regalare ancora più informazioni preziose alla volpe Mark Zuckerberg.

    Vi abbiamo già parlato ampiamente di Timeline di Facebook già dal momento del debutto in versione beta (ecco la guida per la procedura che era necessaria per attivarlo). Era stato dichiarato che sarebbe stato reso visibile e attivo per tutti nel breve periodo invece sono passati mesi, ma ora è realtà per tutti.

    Timeline ordina tutte le foto, gli amici aggiunti, i commenti pubblicati (le attività sono invece ora semi-nascoste) nell’apposito riquadro in alto a destra. In generale in alto a destra c’è la barra per la navigazione rapida negli anni, la foto personale diventa un piccolo quadrato con un’immagine più grande sullo sfondo. Le informazioni personali sono subito sotto, poi a fianco i quadri con gli Amici, Foto, Mappe e i Mi Piace. Tutto ciò che si pubblica, le foto in cui si viene taggati e gli amici e le preferenze nuove vengono pubblicate nel Timeline (Diario) vero e proprio. Mentre tutto ciò che è secondario e dunque meno importante per la storia dell’utente trova spazio nel registro delle attività. Il risultato è che tutto è più ordinato e essenziale per uno sguardo d’insieme. Una previsione che avevamo dato nel dicembre 2011? Citiamo testualmente: “Non piacerà e raccoglierà tante lamentele, un po’ come tutti i cambi precedenti, ma poi ci si abituerà e si rimpiangerà al momento della prossima variazione”. Non è stato così, dato che Facebook sta optando addirittura per il dietrofront.

    786

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookSocial Media Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI