Farmville via da Facebook: in arrivo Zynga.com

Farmville si separa da Facebook per le commissioni troppo alte e per raggiungere una maggiore e migliore autonomia commerciale, Zynga è infatti pronta a lanciare il portale proprietario Zynga

da , il

    Farmville e Zynga via da Facebook

    Ci risiamo: arrivano nuove voci di separazione di Farmville e in generale di Zynga da Facebook. Il gioco tra i più amati della storia del social network potrebbe infatti traslocare presso un portale proprietario a se stante. Si chiamerebbe appunto Zynga.com e permetterebbe di giocare a tutti i titoli diventati celeberrimi da ormai 3-4 anni a questa parte, così da non rendere più necessario il registrarsi e il passare attraverso il portale sociale da 1 miliardo di utenti. Perché? Si parla ancora una volta di commissioni (come nel 2010, vedi sotto), ma in generale si tratta di una mossa atta a ottenere una maggiore indipendenza dalla community. Tanto ormai il nome è stato fatto, non è più necessaria la vetrina.

    Non appena è arrivata la notizia della diffusione del nuovo portale Zynga.com, seppur in versione beta, le azioni della società sono immediatamente schizzate alle stelle. Già perché il sito porterebbe con sé tutti i giochi più amati: non solo Farmville, ma anche Words with Friends, Cityville, Frontierville e compagnia bella. Zynga potrebbe slegarsi dai lacci di Facebook e dalle sue commissioni e intraprendere rapporti commerciali e di sponsorizzazioni in autonomia. Sarebbe altrettanto semplice per i giocatori continuare a fruire dei titoli, dunque per loro nulla cambierebbe; un brutto colpo, se fosse confermato, per Facebook.

    Le prime voci di separazione del 2010

    16 maggio 2012 Facebook potrebbe perdere la sua gallina dalle uova d’oro, per di più per sua stessa colpa: Farmville – il celeberrimo gioco online dove gestire una fattoria e relativi commerci e coltivazioni/allevamenti – potrebbe lasciare il social network e continuare l’avventura da sola. E perché Farmville dovrebbe lasciare una piattaforma come Facebook che conta oltre 400.000 milioni di utenti e una visibilità fuori dall’ordinario? Per via delle commissioni troppo alte che il social network richiede a Farmville che guadagna solamente sugli oggetti opzionali acquistati dagli utenti. Già perché Farmville o meglio dire la casa di produzione del gioco Zynga potrebbe abbandonare baracca e burattini per aprirsi la sua personale piattaforma chiamata Zynga Live dove poter giocare senza dover per forza dipendere da parti terze. Non solo Farmville, ma anche gli altri giochi-cloni di diversi argomenti come Treasure Isle e Mafia Wars, con 250.000.000 di utenti attivi Zynga ha iniziato il ritiro graduale dai social network minori come Tagged (per il titolo Yoville), presto potrebbe toccare a Facebook che attualmente gli spilla il 30% sull’unica fonte di guadagno ossia gli oggetti opzionali che gli utenti acquistano nel market interno. Grazie a Farmville, Zynga è così cresciuta che ora ha un patrimonio di 4.6 miliardi di dollari.