Supercomputer più malvagi della storia del cinema

Supercomputer più malvagi della storia del cinema? Ecco una lista di undici cervelli digitali che hanno tentato di rovesciare il mondo e estinguere il genere umano

da , il

    Supercomputer più cattivi

    Tra le categorie dei cattivi più famosi della storia del cinema non mancano personaggi tanto diabolici quanto impalpabili nella loro sostanza, che sì sono tangibili e visibili, ma non fanno parte di un’entità umana o animale. Di più: la loro malvagità è quanto di più simile c’è a quell’uomo, appunto, ma raggiunge livelli superiori grazie alla tecnologia. Già, perché sono supercomputer, creati proprio da geniali scienziati e ingegneri e poi sfuggiti dal controllo e naufragati nel male della crudeltà a volte psicologica altre volte più splatter. Ovviamente la copertina la merita HAL di 2001: Odissea nello Spazio. Ma ci sono altri 10 esempi. Scopriamoli.

    Colossus

    Colossus è il primo della lista stilata da Gizmodo, è il computer della Difesa americana che nel film The Forbin Project (1970) si prende il permesso di controllare qualsiasi missile nucleare della Terra per dimostrare quanto siamo inferiori alle macchine. Il problema è molto più serio di quanto questo film potrebbe suggerire: il governo americano ha infatti studiato eventuali strategie per controbattere a una rivolta di droni e sistemi automatizzati.

    Logan’s Run

    Il computer del film Logan’s Run (1976) ha un compito piuttosto malefico dato che deve controllare una città dove la poca umanità rimasta in vita nel 23esimo secolo soggiorna. Per evitare la sovrappopolazione il cervellone digitale monitora gli abitanti per far sì che nessuno sopravviva dopo i 30 anni. Un’idea di fondo per certi versi paragonabile a In Time.

    Master Control Program

    Il Master Control Program è il cattivone di “Tron” (1982) e controlla il mondo all’interno del sistema ENCOM con la diabolica intenzione di dominare su tutto il genere umano.

    Joshua

    WOPR è l’acronimo di War Operations Plan Response, ma per gli amici può essere chiamato anche Joshua ed è il protagonista malefico del film Wargames – Giochi di guerra (1983). Non è altro che il supercomputer che l’agenzia NORAD ha allestito per simulare una guerra nucleare globale. Peccato che pure lui voglia cercare di distruggere il mondo, sul serio.

    Skynet

    Skynet è una rete di supercomputer che appare in Terminator e in tutti i suoi sequel (1984, 1991, 2003, 2009) con l’innocente ambizione di estinguere completamente il genere umano.

    Matrix

    Anche in Matrix appare un’entità digitale malvagia chiamata Macchina, Sorgente, Deux Ex Machina, ecc… che in tutti e tre i film (dal 1999) fa un po’ ciò che vuole scombinando tutto ciò che si credeva reale e sotto il controllo delle leggi della fisica.

    V.I.K.I

    Il cervello positronico V.I.K.I. (Virtual Interactive Kinetic Intelligence) se ne infischia della prima legge della Robotica e in “Io, Robot” (2004) invia frotte di automi ovviamente per uccidere gli umani.

    EDI

    Nella pellicola Stealth – Arma Suprema (2005), il fantasioso caccia robotizzato F/A-37 Talon alias EDI vede il proprio cervello digitale sbroccare e tentare di rivoltarsi contro l’intera umanità.

    Icarus II

    Il computer Icarus II dell’astronave di Sunshine (2007) cerca in tutti i modi di evitare agli umani di salvare il loro povero pianeta.

    Regina Rossa

    Red Queen – Regina Rossa in codice per il sistema di difesa di Intelligenza Artificiale sviluppato dalla Umbrella dei vari film di Resident Evil che utilizza svariati metodi e tecnologie per sterminarci.

    Computer di Superman III

    Infine, in Superman III si cerca di eliminare il super eroe grazie a un laser alla kriptonite comandato proprio da un malvagio computer.