NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Pesce d’Aprile 2013 di Google: Youtube chiude e progetto Nose [VIDEO]

Pesce d’Aprile 2013 di Google: Youtube chiude e progetto Nose [VIDEO]

Tutti i fantastici Pesci d'Aprile di Google per il 2013 da Google Maps con modalità tesoro al progetto Nose beta fino allo straordinario scherzo sulla chiusura di Youtube

da in Google, Social Media, Youtube
Ultimo aggiornamento:

    Oggi è Pasquetta, ma è anche il 1 Aprile e come da tradizione Google non si è risparmiata con divertenti scherzi. Quest’anno l’ha davvero sparata grossa con l’annuncio della chiusura di Youtube dopo 8 anni, come da video qui sopra. Ma non si è limitata a questa burla, andiamo con ordine. Perché Youtube chiuderebbe dopo nemmeno un decennio di vita? Perché in realtà non era altro che un concorso planetario per trovare il video più divertente di tutti i tempi. Dopo appunto 8 anni di upload e miliardi e miliardi di visualizzazioni, finalmente il filmato perfetto è stato trovato e dunque è stato dichiarato un vincitore. Le altre burle riguardano Google Maps e il folle progetto “Nose”.

    Ogni team di Mountain View si è divertito con i pesci d’Aprile e anche Google Maps non è stato risparmiato con l’introduzione della buffa modalità Mappa del Tesoro. Di cosa si tratta? Il colosso californiano avrebbe trovato la Mappa del Tesoro del Capitano Kidd e l’ha così integrata all’interno del servizio, in 2D: per cercare di trovare il prezioso segreto si dovrà andare sulla pagina ufficiale di Google+ seguendo le indicazioni. Ecco il filmato:


    Ma forse il pesce d’Aprile più bello è Google Nose beta ossia la versione ancora non definitiva di una tecnologia per ricercare e per riprodurre profumi e odori. Nel filmato qui sotto, gli ingegneri di Google raccontano come il motore di ricerca non si sia mai dedicato a un senso molto importante come appunto l’olfatto. E così, da un lato i dispositivi potranno catturare e analizzare i profumi, riconoscendone la sorgente e dall’altro potranno riprodurli.

    Come? Miscelando microonde con le informazioni delle foto.


    Gmail Blue è la nuova straordinaria rivoluzione che coinvolgerà il mondo della posta elettronica di Google: sarà tutto blu, dopo un lavoro di progettazione che ha richiesto sei anni.

    368

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GoogleSocial MediaYoutube
    PIÙ POPOLARI