Natale 2016

Sony Xperia Z: recensione dell’Android waterproof [VIDEO e FOTO]

Sony Xperia Z: recensione dell’Android waterproof [VIDEO e FOTO]

Sony Xperia Z è il nuovo smartphone Android con capacità impermeabile che può immergersi sott'acqua senza danni

da in Android, Cellulari, Mobile, Recensioni, Smartphone, Sony, Videorecensioni
Ultimo aggiornamento:

    Sony Xperia Z è il protagonista della nostra video recensione di oggi che racconta tutto del nuovo smartphone con sistema operativo Android, scocca impermeabile e resistente alla polvere e ottima fotocamera da 13 megapixel, oltre che con processore quad core. La confezione d’acquisto di Xperia Z include il telefono, manualistica, cavo microUSB-USB e cuffiette in-ear con ricambi. L’estetica è curata e semplice con la parte posteriore dedicata alla fotocamera con flash e microfono per la riduzione del rumore, lato destro con pulsante on/off, bilanciere zoom-volume, slot per microSD e ingresso microUSB, lato sinistro con ingresso microSIM, lato superiore con ingresso cuffie. Dopo il salto i focus su caratteristiche tecniche, dotazione software e pro&contro.



    Le caratteristiche tecniche di Sony Xperia Z includono il sistema operativo Android 4.1.2 Jelly Bean con interfaccia e icone personalizzate, un processore Qualcomm APQ8064+MDM9215M quad core da 1.5GHz con 2GB di Ram, doppia fotocamera da 13 megapixel sul retro e da 2 megapixel sul fronte entrambi con sensore Exmor RS, connettività veloce LTE/HSPA+, uno schermo touchscreen TFT con diagonale da 5 pollici e densità di 443 pixel per pollici, GPS, Wi-Fi, Bluetooth, NFC, batteria da 2330mAh (con modalità speciale Stamina per ottimizzare i consumi), uno spessore di 7.9 millimetri e un peso di 146 grammi. Ecco lo specchietto con il riepilogo delle specifiche:
    • Sistema operativo Android 4.1.2 Jelly Bean
    • Processore Quad Core Qualcomm APQ8064+MDM9215M da 1,5 GHz con 2GB di Ram
    • Memoria da 16GB espandibili via MicroSD fino a 32GB max
    • Connettività LTE, UMTS HSPA+, GSM GPRS/EDGE
    • Fotocamera posteriore Exmor RS da 13 Megapixel con auto focus, flash e videorecording Full HD
    • Fotocamera anteriore da 2 Megapixel Exmor R per videochiamate
    • Schermo touchscreen TFT da 5″ da 16 milioni di colori a risoluzione di 1920 x 1080 pixel
    • Accelerometro, giroscopio, bussola, prossimità
    • Bluetooth 4.0, Wi-Fi Dual-band 802.11 a/b/g/n, GPS e NFC
    • Peso: 146 grammi Spessore: 7.9 mm
    • Batteria da 2330 mAh

    Sony Xperia Z design
    Per quanto riguarda la dotazione software offerta di serie, Xperia Z presenta l’OS Android alla versione 4.1.2 con una personalizzazione piuttosto leggera da parte del produttore. Sono presenti diverse schermate home completamente modificabili a piacere. Sul lato basso dello schermo si accendono i pulsanti capacitivi indietro, home e menu. Tenendo premuto a lungo Home si va in Google Now, mentre con il tasto menu si attiva la gestione delle apps aperte. Numerosi gli applicativi marchiati Sony: come Sony Select che offre una selezione di contenuti, la cartella strumenti con app come McAfee Security per la protezione e NeoReader per leggere i codici QR. PlayNow e TrackID per la musica, Movie Studio per il montaggio video, Sony Car per l’ambiente auto e poi ancora Xperia Link, WisePilot per Xperia e Socialife.

    Sony Xperia Z menu interno
    Quali sono i pro e i contro di Sony Xperia Z? Sono sicuramente maggiori i punti a favore rispetto che quelli negativi del topclass della società nipponica.

    In primo luogo presenta un’estetica curata e lineare, con un profilo sottile e un peso contenuto. I pulsanti sono posizionati in modo tattico sulla scocca che – ricordiamo – non teme acqua né polvere, come certificato dal raggiungimento dello standard IP5 e IP7. Volendo, può rimanere a mollo anche per mezzora. La parte hardware è completa e performante a partire dal processore quad core con 2GB di Ram che offre un’esperienza fluida fino alla potente fotocamera digitale. Più che soddisfacenti i video così come le foto e comoda l’espansione della memoria tramite schede microSD. I contro sono pochi, ma ben precisi: lo schermo è super per fedeltà e vivacità dei colori, ma presenta un angolo visivo abbastanza limitato. Gli speaker sono posizionati in un punto non così conveniente e in generale la resa audio è sotto le aspettative. Infine, i vari slot e ingressi sono protetti da cappucci collegati solo da un fragile componente. Infine il prezzo, è uscito a 649 euro, ma si può già trovare a circa 100 euro in meno: un costo perfettamente in linea con la concorrenza, nostro malgrado.

    831

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidCellulariMobileRecensioniSmartphoneSonyVideorecensioni

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI