Tonino Accolla è morto: Twitter ricorda la voce di Homer e Murphy

Tonino Accolla è morto: Twitter ricorda la voce di Homer e Murphy

Tonino Accolla è morto all'età di 64 anni dopo una lunga malattia, scompare la voce di Homer Simpson e Eddie Murphy e anche Cory Monteith di 31 anni (di Glee) è morto improvvisamente

da in Social Media, Twitter
Ultimo aggiornamento:

    Tonino Accolla morto

    Tonino Accolla è morto e il web con Twitter in testa ricordano la mitica voce di Homer Simpson e di Eddie Murphy (con la sua celebre risata) ma anche di altri importanti attori come Mickey Rourke, Kenneth Branagh oppure Jim Carrey ma anche Tom Hanks e Hugh Grant fino a Ben Stiller, Gary Oldman e tanti altri ancora. 64 anni, era malato da tempo e la sua condizione difficile era emersa perfettamente nel doppiaggio dell’ultima serie dei Simpson nella quale la sua voce suonava stanca, provata e biascicante. Erano girate strane voci sul web e alla fine oggi è arrivata la notizia della scomparsa, che fa coppia con la notizia della morte di Cory Monteith, l’attore 31enne di Glee.

    Domenica funesta con due morti eccellenti, una che riguarda l’Italia e l’altra più internazionale. Tonino Accolla è scomparso a Roma all’età di 64 dove era ricoverato al Policlinico Gemelli in seguito a una lunga malattia. Per 30 anni ha donato la propria voce a telefilm e film oltre che svolgere egregiamente il lavoro di direttore di doppiaggio per produzioni molto importanti dagli stessi Simpson a colossal come Titanic, Borat, Hot Shots!, Avatar, Il silenzio degli innocenti e Braveheart. Era nato di Siracusa e ha doppiato Murphy fino al 2011 quando è stato sostituito da Sandro Acerbo.

    Si dice che l’attore americano apprezzasse molto il suo doppiatore italiano. La famiglia ha seguito il suo corso con la nipote Natalia Accolla e il figlio Lorenzo, entrambi doppiatori. Ecco la reazione del web alla notizia con i cinguettii:


    Cory Monteith è morto all’età di 31 anni: era conosciuto principalmente per il suo ruolo protagonista in Glee. È stato trovato senza vita a Vancouver nell’albergo dove risiedeva e sembra che sia stato stroncato da un’overdose di farmaci o di stupefacenti. La notizia è stata data sui social network e proprio sulle community sociali sono immediatamente fioccati i messaggi di cordoglio, ecco una raccolta di cinguetti a lui dedicati:


    500

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Social MediaTwitter
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI