Natale 2016

Migliori foto di panorami [FOTO]

Migliori foto di panorami [FOTO]

Le migliori fotografie dell'anno secondo il premio Landscape Photographer of the Year che mostrano gli scatti panoramici più suggestivi e spettacolari raccolti negli ultimi mesi

da in Fotocamere digitali, Hardware
Ultimo aggiornamento:

    Ogni tanto vale la pena prendere fiato e godersi un po’ di foto spettacolari come queste che possono essere considerate a ragione i più bei panorami immortalati nel Regno Unito negli ultimi tempi. D’altra parte sono le fotografie premiate nell’esclusivo concorso Landscape Photographer of the Year. Il vincitore Tony Bennett ha ricevuto un assegno da £10,000 per la sua immagine di Derbyshire in cui vengono imprigionati secondi magici di un tramonto d’autunno. Nella nostra fotogallery possiamo trovare tutti gli scatti più belli, che saranno esposti al National Theatre di Londra dal 7 Dicembre all’8 febbraio e saranno inseriti nel foto-libro Landscape Photographer of the Year Collection 7. Dopo il salto vi attendono altre fantastiche foto da non perdere.

    Sono state scelte le fotografie più belle del 2013 secondo il concorso Sony World Photography: la storica società nipponica ha isolato la vincitrice per ogni categoria e nella nostra fotogallery potete ammirarle tutte. Ci sono scatti dedicati ai panorami, altri ai ritratti, gli autori sono professionisti affermati oppure giovani appassionati, c’è anche un’italiana. Spesso e volentieri questi concorsi fungono anche da talent scout per andare a scovare appunto i nuovi talenti: una vetrina notevole per raggiungere una platea planetaria. Qui sopra tutte le foto premiate, dopo il salto una seconda fotogallery con i finalisti e la selezione che avevamo effettuato delle immagini più suggestive e significative.



    Quali sono le fotografie più belle dell’anno? Una possibile risposta arriva dalla selezione del prestigioso Sony World Photography Awards organizzato insieme a World Photography Organisation che ogni anno pubblica scatti di ogni genere per decretare quelle più emblematiche e significative. Sono sei le categorie inclusa quella Professionale, quella Open per tutti e quella per studenti. Sono state 122.000 le immagini inviate da 170 paesi al mondo e da utenti di qualsiasi età. I vincitori saranno comunicati tra Marzo e Aprile. In fotogallery possiamo ammirare le quaranta fotografie finaliste. Dopo il salto una selezione di alcune particolarmente suggestive. E voi, a chi dareste il premio? Fatecelo sapere nei commenti.

    Il 22 luglio 2011 sull’isola di Utøya in Norvegia appena fuori Oslo si è consumata una delle più drammatiche stragi che hanno colpito l’Europa negli ultimi decenni.

    Le vittime erano quasi tutti adolescenti in campeggio. La ragazza nella foto si chiama Ylva Schwenke, viene da Tromso ed ha 15 anni. “Sopporto le mia cicatrici con dignità”, era stata colpita da un proiettile alla spalla.
    Sopravvissuta Utoja

    Martina Biccheri ha scattato questa foto a Roma nella primavera del 2012. È stata scattata nel formato 5×6 film e sviluppata a mano dopo essere stata catturata dallo scanner e post-prodotta. In quest’era digitale, tutto è stato ottenuto su pellicola dopo numerosi tentativi per ottenere il giusto mix di ombre e di esposizione: “Sono tornata diverse volte sulla location dello scatto perché speravo ci fosse abbastanza sole, una volta sono stata tutto il giorno davanti al muro per capire quale fosse il momento del giorno con l’ombra più geometrica e ho deciso per le due del pomeriggio”.
    Martina Biccheri Roma

    Melissa Wu della nazionale australiana durante i tuffi di riscaldamento alle Olimpiadi 2012 di Londra presso l’Aquatics Center all’Olympic Park il 25 luglio 2012 ripresa dall’occhio della fotocamera di Adam Pretty
    Tuffi Londra 2012

    L’isola di Ghoramara si trova nel Bengala occidentale e a causa del drammatico innalzamento del livello del mare a causa del riscaldamento globale è stata più volte distrutta. Dal 1980 più del 50% dell’isola è stata erosa, ma c’è ancora una comunità di allevatori e di pescatori che ci vivono. Entro 25 anni il governo indiano ha programmato l’evacuazione e il trasferimento della popolazione sull’isola vicina di Sagar, tuttavia gli abitanti perderebbero tutto: abitazione e lavoro.
    Ghoramara Island

    Ad Havana, Cuba, il caldo di Luglio e Agosto è insopportabile così i temporali vengono accolti come una vera e propria doccia rinfrescante dal cielo. Soprattutto dai bambini.
    Havana bambini pioggia

    796

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fotocamere digitaliHardware

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI